facebook twitter rss

Vaccinazioni, Belleggia: “Siamo partiti con 30 dosi, ora ne facciamo in media 200 al giorno”

PORTO SAN GIORGIO - Per il presidente della pubblica assistenza sangiorgese, sede un punto vaccini con la collaborazione dell'Azzurra servizi, è tempo di bilanci
Print Friendly, PDF & Email

“Siamo partiti con una trentina di dosi. Ora ne somministriamo una media di 200 al giorno. E stiamo anche pensando di inserire un’altra giornata di vaccinazione”. Va a gonfie vele la vaccinazione alla Croce azzurra di Porto San Giorgio, con la collaborazione della Azzurra servizi. A parlare, e a tirare le prime somme, un primo bilancio, a distanza di due mesi dall’avvio, è Gilberto Belleggia, presidente della pubblica assistenza sangiorgese che ha sede all’ingresso nord della città, lungo la statale Adriatica.

“Sì, ricordo che siamo partiti con la somministrazione di una trentina di vaccini. Ora andiamo a gonfie vele: con la collaborazione dei medici di medicina generale, due o tre presenti ogni giorno, facciamo una media di 200 vaccini al giorno. Attualmente i turni di vaccinazione sono il lunedì pomeriggio, il mercoledì mattina, il venerdì pomeriggio e il sabato pomeriggio. Ma stiamo pensando anche di aggiungere il martedì. Siamo partiti con quest’esperienza perché abbiamo voluto contribuire, con il nostro apporto, alla vaccinazione con militi della Croce azzurra e sanitari, infermieri e personale amministrativo della Azzurra servizi, che è impresa sociale dunque non a scopo di lucro. La nostra missione è quella di essere sempre a disposizione della cittadinanza. E speriamo che questa ci riconosca questo merito. Noi ce la mettiamo tutta e speriamo che i sangiorgesi, che il Fermano, siano soddisfatti del nostro operato, di quanto stiamo facendo”.

Vaccini, il punto sangiorgese entra nel circuito regionale: cambia il sistema di prenotazione

Somministrate le prime 30 dosi al centro vaccinale Loira: “Presidio necessario per la nostra città”




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti