facebook twitter rss

Caro bollette, Cencetti: «La Sangiorgio Energie abbassi i prezzi»

PORTO SAN GIORGIO - «Dicono che i Comuni spegneranno le luci pubbliche in molti orari della giornata, per risparmiare. Bella trovata, così si rendono le città ancora meno sicure, vivibili ed accoglienti. Sono sconcertato, arrabbiato e deluso»
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Cencetti

«Il Comune di Porto San Giorgio ha una società partecipata che si occupa di luce e gas, pertanto potrebbero dare loro stessi un segnale positivo nei nostri confronti, magari calmierando i prezzi di luce e gas per un periodo di tempo». E’ la proposta di Stefano Cencetti, già segretario cittadino dell’Udc, sul caro bollette.

«Ci chiedono di abbassare i termostati di 2 gradi, di fare la doccia in massimo tre minuti ecc. Insomma, ci chiedono sempre. Il mio pensiero è: invece di chiedere sempre e mettere continuamente le mani nelle tasche degli italiani, perché non si adoperano per fare qualcosa di concreto per concederci di lavorare e vivere dignitosamente? Invece di dire: “ce lo chiede l’Europa”, è ora che l’Europa faccia qualcosa di concreto per noi. Adesso sono tutti impegnati e proiettati al voto del 25 settembre, tutti che si riempiono la bocca della questione caro bollette, ma nessuno che concretamente fa nulla. Ricordo che il Comune di Porto San Giorgio ha una società partecipata che si occupa di luce e gas, pertanto potrebbero dare loro stessi un segnale positivo nei nostri confronti, magari calmierando i prezzi di luce e gas per un periodo di tempo. Considerate che quest’ultima società, lo scorso anno aveva un utile di circa 400.000 euro, quindi il margine per fare qualcosa per i cittadini c’è eccome. Dicono che i Comuni spegneranno le luci pubbliche in molti orari della giornata, per risparmiare. Bella trovata, così si rendono le città ancora meno sicure, vivibili ed accoglienti. Sono sconcertato, arrabbiato e deluso».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti