facebook twitter rss

Samuele Bersani conquista uno stracolmo Teatro dell’Aquila

FERMO - Un successo strepitoso quello di ieri sera per la data zero del Tour “La fortuna che abbiamo” del cantautore romagnolo
venerdì 17 febbraio 2017 - Ore 10:28
Print Friendly, PDF & Email

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

di Silvia Remoli

Un Bersani visibilmente commosso nel ringraziare l’ospitalità fermana, che ha definito “di una incredibile delicatezza”, ha regalato ad un teatro gremito e partecipe una scaletta ricca di successi sia datati che recenti, ripercorrendo ben 25 anni di carriera.

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

Il concerto è stato aperto con il brano “Il mostro”, sua prima opera, ma dal testo ancora attualissimo, passando per le romantiche “Replay” (brano sanremese del 2000) e “Giudizi Universali”, per poi concludersi in un’ovazione generale con le cosiddette ‘canzoni del bis o di coda’, energiche e ritmate, “Chicco e Spillo” e “Cosa vuoi da me”. L’artista ha intrattenuto non solo cantando (e soprattutto facendo cantare!) ma anche raccontando con estrema spontaneità aneddoti del suo vissuto, ricevendo un caloroso ritorno di affetto e riscuotendo naturalmente la simpatia degli spettatori. Ha coinvolto sia musicalmente che in maniera empatica platea e palchetti, che ha trascinato nei cori e nei frequenti siparietti di ‘botta e risposta’, in un vero e proprio spettacolo arricchito da immagini proiettate sullo sfondo e suggestivi giochi di luci.

Nell’esibizione non è mancato un omaggio al suo primo talent scout, Lucio Dalla, che scoprì nel 1991 il talento del giovane Bersani e produsse i suoi quattro album d’esordio: come un direttore di orchestra, in fatti, Samuele si è rivolto a tutto il pubblico ed insieme ad esso ha intonato “Canzone”, memorabile successo dell’altrettanto indimenticabile artista-simbolo bolognese.

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

Samuele Bersani al Teatro dell’Aquila

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X