facebook twitter rss

Raccolta dei rifiuti,
anche in carcere si differenzia

FERMO - Un’iniziativa che si aggiunge a quella dei lavori socialmente utili da parte di alcuni detenuti
mercoledì 29 marzo 2017 - Ore 12:36
Print Friendly, PDF & Email

Un progetto che parte da lontano e che ora ha trovato concreta attuazione ed operatività. E’ quello della raccolta differenziata dei rifiuti anche nella Casa di Reclusione di Fermo.

Nei giorni scorsi, in un incontro volto ad illustrare le tipologie di rifiuti, l’importanza della loro differenziazione, il loro ciclo e gestione, l’assessore all’Ambiente Alessandro Ciarrocchi, insieme al responsabile tecnico della Fermo Asite Marco Amati hanno incontrato, proprio per dare avvio ufficialmente ed in via sperimentale al progetto, la direttrice Eleonora Consoli e il responsabile dell’area trattamentale Nicola Arbusti. A seguito dell’incontro nel quale sono state illustrate le modalità di conferimento, sono stati consegnati all’istituto i primi materiali per l’attivazione del progetto.

“Nell’ampia pianificazione che stiamo portando avanti in città sulla raccolta differenziata sin dal nostro insediamento con l’obiettivo di coprire nell’anno in corso tutto il territorio di Fermo – ha detto l’assessore Ciarrocchi – abbiamo ritenuto di coinvolgere attivamente anche la struttura penitenziaria, i cui responsabili mi sento veramente di ringraziare per aver mostrato sin da subito la massima disponibilità e collaborazione, coinvolgendo oltre ai detenuti, tutto il personale dipendente amministrativo, la Polizia penitenziaria ed il Servizio mensa”.

Un progetto che, nelle parole sia della direttrice Consoli che del responsabile dell’area trattamentale Arbusti, riparte dopo le prime fasi embrionali di qualche tempo addietro con l’auspicio che da sperimentale diventi effettivo e duraturo, magari con la possibilità di renderlo conforme agli altri sistemi di raccolta diffusi nel territorio.

Un’iniziativa che si aggiunge a quella già in essere che prevede lo svolgimento di lavori socialmente utili come la cura del verde e la manutenzione delle strade nelle vicinanze della struttura, da parte di alcuni detenuti, in aderenza al protocollo d’intesa fra Comune e Casa di Reclusione, che risulta molto apprezzato anche dai cittadini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X