facebook twitter rss

Al Montani i segreti del calcio
li spiega la fisica

venerdì 7 aprile 2017 - Ore 09:53
Print Friendly, PDF & Email

Nicola Ludwig

Si terrà domani, sabato 8 aprile alle ore 11 nell’Aula Magna del Triennio, il terzo ed ultimo appuntamento della quarta edizione di “Scienza & Tecnologia al Montani di Fermo”, un ciclo di lezioni-conferenza dedicato agli studenti, agli insegnanti e alla cittadinanza.

Tema dell’incontro sarà “La fisica degli 11 metri”, con relatore il prof. Nicola Ludwig del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano.

I due appuntamenti precedenti (“Benelli moto, oltre un secolo di storia tra tradizione e innovazione” tenuto da Roberto Vitali e “Atmosfera terrestre e raggi cosmici” tenuto Vincenzo Rizi) sono stati molto apprezzati dagli studenti, dai docenti e dalla dirigente Margherita Bonanni.

Umberto Simoni

A questo ultimo incontro del ciclo di lezioni-conferenze, ideato e organizzato da Elvezio Serena, docente di Fisica e Laboratorio, parteciperà il presidente della Fermana calcio Umberto Simoni, ex allievo del Montani.

Il mitico effetto Magnus, ma non solo. Perché la rimessa laterale è a due mani? Quando è meglio colpire di testa? I mille segreti del gioco del calcio spiegati dalla fisica. La scienza dello sport a livello internazionale ha fatto negli ultimi anni passi da gigante, contribuendo se non direttamente a migliorare le performance degli atleti sicuramente a capire il funzionamento di quelli che forse troppo sbrigativamente chiamiamo giochi, ma che sono vere e proprie sfide dell’uomo alle leggi che governano il mondo che ci circonda.

Nel corso del seminario l’autore cercherà di spiegare il modo in cui una scienza esatta come la fisica prova ad analizzare i segreti del gioco più popolare del mondo attraverso un apparato di principi e teorie, dalle più semplici leggi di conservazione ai più recenti studi di fluidodinamica. Una dimostrazione di quanto possa essere proficua la contaminazione di diversi ambiti del sapere.

Nicola Ludwig, fisico, ricercatore universitario presso l’Università degli Studi di Milano, è professore aggregato di metodi analitici per lo studio dei beni culturali. Oltre alla diagnostica sulle opere pittoriche con tecniche spettroscopiche e di riflettografia infrarossa svolge attività di ricerca sulla termografia applicata sia nel campo della diagnostica sull’architettura, in collaborazione con il Politecnico di Milano, sia in ambito biologico e di scienze dello sport.

È autore di oltre 80 pubblicazioni scientifiche a carattere specialistico e divulgativo. Da alcuni anni si occupa di comunicazione della scienza attraverso spettacoli teatrali di cui è coautore e attore e trasmissioni televisive (Com’è fatto il calcio, Fenomenal). Nel 2011, con Gianbruno Guerrerio, ha pubblicato per Zanichelli “La Scienza nel pallone – I segreti del calcio svelati con la fisica”.

L’iniziativa, patrocinata dalla sezione locale di Italia Nostra e dal Centro Studi “G. B. Carducci” di Fermo, è svolta con la collaborazione dell’ing. Marco Rotunno, direttore del M.I.T.I. (Museo dell’Innovazione e della Tecnica Industriale, ambientato nelle storiche officine), che raccoglie le testimonianze di Archeologia Industriale nei 163 anni di attività del Montani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X