facebook twitter rss

Botta e risposta sul cineteatro Gigli,
Marcotulli al sindaco: “Se non ha nulla da nascondere, mostri le carte”

martedì 11 aprile 2017 - Ore 19:05
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Marcotulli

“Leggo con piacere che il sindaco vigliaccamente tenta di diffamare l’operato dell’opposizione cercando di sminuire il lavoro dei consiglieri comunali che, a differenza dei suoi del PD, studiano le carte e collaborano costantemente per il bene della città nonostante appartenenze politiche diverse”. Inizia così la replica di Giorgio Marcotulli all’intervento del sindaco Franchellucci sul cineteatro Gigli.

“Mi preme sottolineare  – spiega Marcotulli – che, tra i consiglieri della nostra coalizione e quelli del Movimento 5 Stelle, c’è piena sintonia. Dire che quanto esposto da noi dell’opposizione è qualcosa di vile e indecoroso, significa solo sparare a zero contro un gruppo di persone e cittadini che ogni giorno mettono a disposizione il proprio impegno con amore per la nostra città. Comprendo che il Sindaco deve continuare a fare proclami in quanto, per lui, è già partita la precampagna elettorale per le amministrative del 2018. Ormai i suoi slogan inutili, privi di fondamento, sono all’ordine del giorno. Continuano a rimanere tali visto che non susseguono fatti concreti.
Caro Sindaco, visto che non ha nulla da nascondere, perché non mostra questa volta le carte invece di tenerle nascoste? Forse perchè non vuole dare ragione all’opposizione, dato che l’agenzia del demanio ha risollevato gli stessi dubbi che avevamo noi?”

Marcotulli aggiunge: “Lo stesso Sindaco, con altre parole, conferma quanto sollevato dall’opposizione. Le carte parlano chiaro! L’agenzia del demanio dopo la copiosa corrispondenza ribadisce: serve una nuova perizia dell’agenzia dell’entrate, la corte è conteggiata due volte e i costi di ristrutturazione non sono supportati da testi autorevoli cioè dalle pubblicazioni dalla DEI (tipografia del genio civile).  E’ altamente grave che il sindaco dichiari che abbiamo diffamato l’Azzurro srl che è un’azienda che ha investito a Porto Sant’Elpidio e noi siamo certi che l’Azzurro srl operi con correttezza. I seri dubbi li abbiamo sull’operato politico di quest’amministrazione comunale, assente e incapace a saper progettare il futuro del centro della nostra città. Sindaco, prima di accusare l’opposizione, occupi il suo tempo per spiegare il progetto alla città che ancora non lo conosce e più volte a gran voce lo ha chiesto. Le rammentiamo che, durante la campagna elettorale del 2013, aveva promesso una Piazza che avrebbe condiviso con i cittadini”.

Esponente della minoranza cittadina che conclude: “Visto che il suo mandato è quasi in dirittura di arrivo e non ha mai chiesto opinioni ne all’opposizione ne ai cittadini su come impostare la nuova Piazza, non facciamo fatica a pensare che Lei verrà ricordato come il Sindaco che ha sfregiato una città con i soldi dei cittadini, un sindaco che svende la città per la sua carriera politica che le auguriamo sia prospera tanto da portarLa lontano dalla nostra amata Porto Sant’Elpidio il prima possibile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X