facebook twitter rss

“E’ un pericolo per i pubblici esercizi”, Daspo Willy nel Fermano: il secondo in pochi giorni

DASPO - Le attività interdette al soggetto sono tutte quelle di Fermo e Porto San Giorgio, Comuni nei quali il delinquente seriale ha più volte colpito. La violazione della misura comporta il deferimento all’Autorità Giudiziaria e la pena prevista è della reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il primo divieto di stazionamento e di accesso negli esercizi pubblici di ristorazione, di somministrazione di bevande, pasticcerie, gelaterie, bar e similari, locali da ballo, sale giochi, stabilimenti balneari e strutture similari irrogato pochi giorni fa dal Questore della provincia di Fermo, Rosa Romano, nei confronti di un giovane responsabile di molteplici reati contro il patrimonio, commessi con violenza sulle cose e sulle persone sul litorale fermano ai danni di esercizi pubblici, chalet, bar ristoranti e negozi, nella giornata di ieri gli operatori della Divisione Anticrimine della Questura hanno sottoposto alla stessa misura di prevenzione un altro soggetto ritenuto “pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica e la serenità dei gestori delle attività commerciali e dei cittadini che le frequentano”.

“In questo caso – spiegano dalla Questura di Fermo – il destinatario della misura è un giovane est-europeo, poco più che ventenne, il quale già prima della maggiore età si è reso autore di numerosi reati contro la persona ed il patrimonio. Furti, rapine, estorsioni, aggressioni e minacce sono i principali delitti commessi dal soggetto, molti dei quali ai danni di esercenti attività economiche, delle loro proprietà, nei confronti di clienti di quelle attività e delle autovetture parcheggiate nei pressi degli esercizi pubblici e aperti al pubblico tra i quali supermercati, negozi di generi alimentari e bar.
Una carriera criminale intensa costellata, in pochissimi anni, da azioni violente e minacciose che hanno causato per i cittadini un concreto stato di pericolo, reale oltre che percepito, alla quale il Questore, con l’emissione della misura di prevenzione del divieto, per due anni, di accesso e di stazionamento presso le attività commerciali ha deciso interrompere. Le attività interdette al soggetto sono tutte quelle di Fermo e Porto San Giorgio, Comuni nei quali il delinquente seriale ha più volte colpito. La violazione della misura comporta il deferimento all’Autorità Giudiziaria e la pena prevista è della reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro”.

Primo ‘Daspo Willy’ nel Fermano: giovane bandito per due anni da locali pubblici e di intrattenimento della costa


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti