facebook twitter rss

Musica e comicità per l’ospedale dei Sibillini

mercoledì 5 ottobre 2016 - Ore 13:00
Print Friendly, PDF & Email

insieme 2

di Alessandro Giacopetti

Obiettivo: raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione dell’Ospedale dei Sibillini situato ad Amandola e danneggiato dalle ripetute scosse dell’ultimo terremoto. Venerdì 7 ottobre alle 21.30 Riccardo Foresi e la That’s Amore Swing Orchestra faranno incontrare la loro musica con la comicità di Piero Massimo Macchini.
E’ Francesco Trasatti, assessore alla Cultura di Fermo a sottolineare l’importanza di:“Mettere a disposizione il teatro dell’Aquila per un momento di raccoglimento nel quale gridare ‘noi ci siamo per il territorio’ e per raccogliere fondi destinati a ricostruire un servizio, qual è l’ospedale di Amandola”.
“Vogliamo guardare avanti, guardare alla ricostruzione e alla conservazione di uno spirito di comunità – ha proseguito Adolfo Marinangeli, sindaco di Amandola, che ha voluto sottolineare la vicinanza del sindaco di Fermo – Alle 4.50 del mattino la prima telefonata dopo la scossa è stata del sindaco Calcinaro che ha offerto la totale disponibilità del Comune capoluogo”. Lo stesso Marinangeli ha ringraziato per la disponibilità sia Foresi che Macchini, i quali attraverso queto spettacolo, rafforzano il loro legame con la città dei Sibillini. “La manifestazione – ha detto Marinangeli – serve ad aumentare lo spirito di comunità in un momento difficile e a rilanciare un servizio essenziale. L’ospedale è vita e sicurezza per chi abita in montagna. Se qualcuno avesse avuto dubbi sull’ospedale stesso, ora è evidente la sua importanza. Proprio perché situato in un territorio a rischio sismico i cittadini ne hanno bisogno”.
L’Asur ha comunicato che domani mattina (giovedì 6 ottobre) ripartiranno i servizi ambulatoriali con la dialisi, e si inizierà a pensare al rientro di Medicina e Chirurgia negli appositi spazi entro la fine del 2016, rimettendo a posto la parte dell’edificio sulla quale il Comune amandolese ha rilasciato l’agibilità.
insieme 1 Presente alla conferenza stampa di oggi anche Michelle Graham Riccardi, nata in U.S.A ma cittadina inglese, residente dal 2004 ad Amandola che ha definito i Sibillini il suo posto del cuore. C’è lei dietro l’organizzazione del Sibillini Swing Festival, svolto dal 12 al 14 agosto nella vicina Monte San Martino cui ha partecipato anche Riccardo Foresi nella serata finale. “Tutto si è svolto una decina di giorni prima del terremoto e molti di quelli che vi hanno partecipato ne sono stati colpiti e danneggiati. Per questo spero che tale concerto possa rappresentare un sollievo”. La stessa Michelle Graham Riccardi è proprietaria da 27 anni di una casa ad Amandola, e considera di fondamentale importanza avere l’ospedale.
Pur risiedendo ora a Porto San Giorgio, Riccardo Foresi è proprio di Monte San Martino e per lui è un “grande orgoglio metterci la faccia e portare gente a questo spettacolo, perché l’ospedale di Amandola è importantissimo per tutto l’entroterra e la Provincia di Fermo. E’ importante – ha detto ancora Foresi – non dimenticare le piccole comunità e gli altri sfollati che sono di centri lontani dall’epicentro”. La solidarietà è arrivata anche da altri artisti che parteciperanno in modo gratuito alla serata del 7 ottobre al teatro dell’Aquila: ci saranno cantanti e ballerini e coreografie. Ingresso 20 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X