facebook twitter rss

Rogante festeggia i 25 anni di artigianato
con una mostra dedicata ai carabinieri

PORTO SAN GIORGIO - L'esposizione dei manufatti dell'artigiano sangiorgese dedicati ai militari dell'Arma resteranno esposti dal primo al 10 aprile alla sala Imperatori di via Oberdan
martedì 14 marzo 2017 - Ore 19:12
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Rogante

“Sì, è vero, potrebbero arrivare alte cariche delle istituzioni, anche a livello nazionale”. Ma di più, Andrea Rogante, parlando della mostra che ha organizzato alla sala Imperatori per i suoi 25 anni di attività, per il momento non dice. Sì perché l’artigiano (così ama definirsi con orgoglio), Rogante, ha organizzato una mostra alla sala Imperatori di via Oberdan per i suoi 25 anni di attività. E l’esposizione è dedicata all’Arma dei carabinieri. Proprio i militari dell’Arma sono, infatti, i maggiori clienti dell’artigiano sangiorgese, noto per i suoi manufatti, dai crest alle sculture passando per oggettistica di pregio. La mostra, che verrà inaugurata il primo aprile, resterà aperta fino al 10 aprile. “In ogni oggetto che ho realizzato – racconta Rogante, citando il suo scritto riportato nella locandina dell’evento – ci metto passione e impegno. Molte le soddisfazioni per l’importanza dei miei clienti: presidenti, ambasciatori, stilisti, ufficiali delle forze armante, Maria Pia Fanfani con la Croce rossa, la Reale Casa di Savoia da cui sono stato anche premiato, associazioni benefiche. Poi la più grande: aver realizzato il Cristo a papa Francesco. Ma ancor più grande è la gioia e l’orgoglio di firmare questi manufatti con un solo nome: Porto San Giorgio“.

Rogante che aggiunge: “A dire la verità di papi ne ho serviti due: anche papa Wojtyla con una medaglia in occasione del Giubileo, mettiamoci anche, tra i clienti, lo stemma dell’Aeronautica, i reparti speciali dell’Arma, il Ros, il logo del Crimor con il disegno del generale Mori,  il Tuscania, il Gis, lo Stato maggiore della Difesa, l’Esercito, l’Interpol. E ognuno di questi manufatti porta il nome di Porto San Giorgio. E questo, vederli in mano a altissime istituzioni in Italia e nel mondo con, su scritto, il nome della mia città, è un orgoglio indescrivibile. Io sono un artigiano che ha raccolto eredità importanti come quella dei fratelli Abbruzzeti e di Stefano Bracalente. Oggi è dura andare avanti ma essere arrivati a 25 anni di attività penso sia un bel traguardo. E poi in una città turistica di artigiani, e più in generale in questa società, non ne siamo rimasti in molti“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Niki Millevolte via Facebook il 15 marzo 2017 alle 6:49

    Complimenti amico mio sei un vero artista

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X