facebook twitter rss

Arriva nelle sale italiane
“La Natura delle Cose”, a Fermo il 10 aprile

FERMO - Il film della giovane regista marchigiana Laura Viezzoli racconta un “accanimento registico”, ma anche un’amicizia intergenerazionale tra una regista di 35 anni e un filosofo di 70, malato di Sla
martedì 21 marzo 2017 - Ore 12:18
Print Friendly, PDF & Email

Dopo numerose partecipazioni a Festival di tutto il mondo, arriva finalmente nelle sale italiane “La Natura delle Cose” della giovane regista marchigiana Laura Viezzoli. Film sul “fine vita”, la cui gestazione è durata più di sei anni, e che verrà presentato il 29 marzo in Senato da Luigi Manconi, presidente Commissione Straordinaria per i Diritti umani, a cui seguiranno gli interventi di Marco Cappato (tesoriere dell’associazione Luca Coscioni), Sara Santagostino (figlia del protagonista del film), Sergio Borrelli e Maura degli Innocenti, rispettivamente psicologo e medico palliativista che hanno curato le Dat di Angelo Santagostino protagonista del film. Moderatore dell’incontro Fabio Mancini di Rai3 Doc.
Il film approderà nelle Marche, in anteprima regionale, il 6 aprile ad Ancona e nei giorni successivi, grazie alla piattaforma Movieday.it, che lo distribuisce nei cinema di tutta Italia – ad Urbino (7 aprile), Pesaro (8 aprile) e Fermo (10 aprile), introdotto dalla regista e da Sara Santagostino.
Il film racconta un “accanimento registico”, ma anche di un’amicizia intergenerazionale tra una regista di 35 anni e un filosofo di 70, malato di Sla. “Ho incontrato Angelo Santagostino per la prima volta nel Luglio 2013 quando era già gravemente malato di Sla – racconta la regista – un corpo completamente immobile, se non per gli occhi, così intelligenti, vivaci e desiderosi di comunicare. Lettera dopo lettera, il suo pensiero prendeva corpo grazie a un puntatore oculare in grado di interpretare il movimento dei suoi occhi sulla tastiera del pc. Una vita estrema aggrappata a 21 micro possibilità, le 21 lettere dell’alfabeto”.
“L’immobilità del corpo del protagonista è però – fanno sapere gli organizzatori dell’evento – solo il punto di partenza per esplorare la vivace mobilità della mente, ed è su questo ipnotico contrasto che si muove visivamente l’intero film. Un viaggio tra luci ed ombre dell’animo umano per prendere coscienza dei propri limiti e ribadire il valore sacro dell’ascolto e della libertà di scelta.
Il film è prodotto da Lorenzo Cioffi di Ladoc srl in collaborazione con l’associazione i Bicchieri di Pandora ed è stato sostenuto da Marche Film Commission – Fondazione Marche Cultura attraverso il Bando per la produzione audiovisiva regionale – anno 2010. Il tour nelle Marche è realizzato in stretta collaborazione con Agis Marche.
Tutte le proiezioni del film “La Natura delle Cose” nella regione Marche:
Ancona – Cinema Azzurro
6 aprile – 20.30 e 22.30 – doppia proiezione, entrambe alla presenza della regista Laura Viezzoli e di Sara Santagostino figlia del protagonista. Modera l’incontro Anna Olivucci.
8 aprile – 16.15
9 aprile – 16.15
Urbino – Cinema Nuova Luce
7 aprile – 21.15 alla presenza della regista Laura Viezzoli e di Sara Santagostino figlia del protagonista. Modera l’incontro Riccardo Barbini.
Pesaro – Multisala Metropolis
8 aprile – 20.30 alla presenza della regista Laura Viezzoli e di Sara Santagostino figlia del protagonista. Modera l’incontro Marco Rocchi.
Fermo – Sala degli Artisti
10 aprile – 21.30 alla presenza della regista Laura Viezzoli.
11 aprile – 18.15
Sono inoltre previste proiezioni nelle principali città italiane: Roma, Milano, Torino, Napoli, Venezia.
Sulla piattaforma Movieday è già possibile prenotare anticipatamente il posto al cinema selezionando città, data e orario: http://www.movieday.it/movie/index?movie_id=1043


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X