facebook twitter rss

Gianfranco Vissani ospite a Porto Sant’Elpidio, tappa all’Urbani poi spazio alla cena

PORTO SANT'ELPIDIO - Sarà un’occasione importante per i ragazzi dell’istituto alberghiero, non solo perché potranno incontrare Vissani nel proprio plesso scolastico, ma perché 35 di loro saranno parte attiva dell’evento serale che vedrà lo chef ai fornelli
martedì 28 marzo 2017 - Ore 17:52
Print Friendly, PDF & Email

 

di Maikol Di Stefano

‘Lezione’ al Carlo Urbani e cena al ristorante Il Gambero. Sarà una visita ricca di appuntamenti quello dello chef Gianfranco Vissani a Porto Sant’Elpidio. Un menù ideato dallo stesso cuoco stellato, che poi si metterà all’opera nelle cucine. “Questo sarà l’appuntamento gourmet dell’anno, un’iniziativa fortemente voluta da quest’assessorato. Il nostro rapporto con la regione Umbria, nasce da tempo ancora prima che la nuova superstrada ci unisse. Quest’anno ancor di più, visti i nuovi collegamenti, abbiamo avviato un processo che si chiama: Mai così vicini. Prima siamo stati ospitati ai ‘primi d’Italia’ nella città di Foligno, poi abbiamo creato il convegno. E’ stupefacente il fatto che lo scorso week end, nei nostri ristoranti, la presenza dei cittadini umbri fosse superiore a quella dei residenti. Questa diviene oggi una nuova occasione per rafforzare il nostro legame”. Spiega l’assessore al turismo della città elpidiense, Milena Sebastiani, che poi racconta la nascita del rapporto con lo stesso cuoco.

“Lo chef Vissani l’abbiamo conosciuto proprio a Foligno, subito è nata la voglia di collaborare e far vivere un’opportunità differente ai ragazzi del Carlo Urbani. Sarà interamente presente Casa Vissani, con sette chef in brigata che eseguiranno il menù ideato”. Ragazzi che saranno presenti col servizio serale in sala e con ruoli da aiuto cuoco nella cucina dello chef Gianfranco Vissani. “Se noi valorizziamo anche il turismo enogastronomico, credo sia una mossa adeguata”. Sarà quindi un’occasione importante anche per i ragazzi dell’istituto alberghiero, non solo perché potranno incontrare Vissani nel proprio plesso scolastico, ma perché 35 di loro saranno parte attiva dell’evento serale. Dieci ragazzi faranno gli aiuto cuochi, mentre 25 operatori di sala serviranno gli oltre 200 ospiti.

Appena ricevuta la proposta non potevamo che accettare. Si parla di cucina e un istituto alberghiero non può non cogliere tale offerta, abbiamo provato a portare l’evento all’interno della struttura stessa, ma non era possibile. Un altro motivo per cui è importante la nostra presenza è che da sempre, la scuola è luogo d’incontri e una realtà come quella dell’alberghiero che riesce ad incontrare una figura come quella di Vissani che ha una sua storia enogastronomica – racconta il preside del polo Carlo Urbani, il professor Roberto Vespasiani – Sicuramente molto dei nostri ragazzi lavoreranno nei territori della nostra terra, tali incontri servono affinché i nostri ragazzi possano continuare a sognare di divenire un giorno il Vissani del proprio borgo”.  Due parole le ha volute spendere lo stesso chef stellato “Speriamo che venerdì faremo delle belle cose per tutta la città, dove il gusto di ogni piatto possa essere anche da tramite per parlare della nostra bell’Italia”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X