facebook twitter rss

Morese colpevole della spaccatura del centrodestra: la Lega attacca e annuncia l’arrivo di Salvini

PORTO SAN GIORGIO - Da Fabio Senzacqua un ringraziamento al candidato Marco Marinangeli e le frecciate a Fratelli d'Italia e Forza Italia, il leader leghista in arrivo la prossima settimana
martedì 23 maggio 2017 - Ore 13:15
Print Friendly, PDF & Email

Duro attacco di Fabio Senzacqua della Lega Nord alla coalizione che appoggia Andrea Agostini. Nel centro del mirino soprattutto Emanuele Morese, reo di aver rotto un patto sancito a suo tempo. E conferma, Senzacqua, l’arrivo a Porto San Giorgio di Matteo Salvini.

“Arrivati all’ultimo giro di boa della campagna elettorale, noi del coordinamento Lega di Porto San Giorgio vogliamo fare alcune precisazioni. Noi, in sintonia con ciò che la politica nazionale, attualmente esprime, ed al tempo esprimeva, abbiamo cercato, di concerto con il nostro attuale candidato sindaco, di chiudere un cerchio che unisse tutto il centrodestra. La storia, racconta di un patto, riportato ampiamente dalla stampa, in cui con strette di mano super fotografate, si sigillava una purtroppo presunta promessa di ferro, tra le forze alternativa alla sinistra. Mancava una Forza Italia ormai a brandelli a Porto San Giorgio, che già ai tempi, di alternativo alla sinistra, come ad oggi, aveva ben poco. Che nessuno avrebbe voluto alleata, anche per la presenza di specifici candidati, portatrici di sole minusvalenze politiche.

La storia parla di un Emanuele Morese, Fratelli d’Italia, autore di piroette, che neanche il numero uno al mondo di ginnastica artistica potrebbe fare; tanto da passare in un battibaleno da un patto di ferro ad un attuale patto di burro con l’oggi candidato sindaco Agostini. È proprio su questo nome che si è giocata la spaccatura del centrodestra. Fin dal primo incontro, con tutte le pedine alternative alla sinistra, noi siamo stati chiari: il candidato che doveva rappresentare l’alternativa, doveva essere una figura nuova, che mai avesse calcato la scena politica sangiorgiese. Permanevamo infatti nella convinzione del fatto, che i cittadini mai avrebbero digerito minestroni per quanto riscaldati, indigeribili .Sono susseguiti incontri di ogni tipo, nomi di ogni tipo, ma sempre, ogni volta, da parte di chi si mostrava disponibile ad appoggiare un nuovo progetto, è arrivato un NO perentorio. Un bluff, anche mal fatto, che ha prodotto i frutti che ora vediamo. Per battere questa sinistra; bisogna essere coraggiosi e andare al di là di ciò che è successo.

Agostini e Morese rappresentano ciò che può privare San Giorgio di una nuova stagione a cui tutti, sin dall’inizio, di presunto comune accordo, avevamo mirato. È per questo che ringraziamo il nostro odierno candidato sindaco Marco Marinangeli, che ha avuto il coraggio di assumersi la responsabilità di essere portatore di un progetto realmente nuovo, alternativo, tale da dare una nuova identità, che rappresenti il centrodestra Sangiorgiese in maniera coerente,credibile e affidabile.Rappresentando, l’esatto opposto di quanto da noi sopra descritto.

Noi vogliamo governare bene, senza polemiche ripicche e querele di chi ha già ampiamente fallito. Siamo l’unica alternativa al governo di sinistra.

Coerente, tanto da non piegarci a chi ha pensato di darci dei Diktat.

Credibile, perché la nostra è una politica senza calcoli e senza condizionamenti finalizzata solo all’interesse pubblico.

Affidabile, perché noi mai e poi mai saremo protagonisti di faide interne che potranno polverizzare, in men che meno di un attimo, la volontà dei cittadini, come è già accaduto tra i redivivi innamorati Agostini e Del Vecchio. Noi siamo gente seria, con un progetto politico più che preciso, per il bene di Porto San Giorgio.

Il progetto per cui la prossima settimana, il segretario nazionale della Lega Matteo Salvini sarà a Porto San Giorgio a tributare il suo appoggio incondizionata. A dire che il tempo del gioco delle tre carte è finito, e che ciò che solo conta in politica sono i fatti. Fatti, che gente boriosa e presuntuosa ha messo in secondo piano, pur di continuare a giocare ruoli da divo; in una carriera oramai finita nel dimenticatoio di chi sogna una Porto San Giorgio migliore.

Noi della Lega, insieme a Marco Marinangeli, il nostro Sindaco, siamo l’unica possibilità di vittoria nell’eventuale ballottaggio. Solo noi possiamo vincere, gli altri sarebbero protagonisti di un film già visto: il film di una nuova vittoria del centrosinistra”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X