facebook twitter rss

Folla per l’ultimo saluto a Roberto Amici: fuori dalla chiesa anche il suo cavallo

FERMO - Don Luigi Traini: "Affidiamo Roberto alle braccia di Gesù. Affidiamo il mistero di luce e di amore i suoi cari, le persone che gli sono state più vicine, i suoi amici"
venerdì 16 giugno 2017 - Ore 11:42
Print Friendly, PDF & Email

 

La chiesa di San Gabriele di Campiglione gremita, un grande applauso alla fine della cerimonia e una presenza significativa nel piazzale antistante il luogo sacro: il cavallo di Roberto.

Commozione questa mattina, per il funerali di Roberto Amici, il ristoratore 48 enne, titolare del bar ristorante Degli Amici in località Triangolo, deceduto nella notte tra l’8 e il 9 giugno a seguito di un malore.

Tanti gli amici e semplici conoscenti che hanno voluto rendergli l’ultimo saluto già da ieri pomeriggio nella camera ardente allestita presso l’obitorio del Murri di Fermo. Questa mattina, una folla di amici, clienti ma anche conoscenti si è stretta attorno a familiari e parenti nella chiesa di Campiglione. Non poteva mancare il grande amico di Roberto, il suo cavallo, anche lui portato nel piazzale della chiesa per l’ultimo saluto al suo compagno di avventure.

“L’oscurità ci fa paura, ci impedisce di vedere. Per quanto faccia paura, l’ombra non è più forte della luce e questa dimostra – ha detto il parroco don Luigi Traini durante l’omelia – L’uomo non pensa alla morte perché crede che la vita sia per sempre. Noi affidiamo la nostra vita a Dio che ha creato la vita. Affidiamo Roberto alle braccia di Gesù. Affidiamo il mistero di luce e di amore i suoi cari, le persone che gli sono state più vicine, i suoi amici. E’ la luce che domina la vita”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X