fbpx
facebook twitter rss

Pro loco in Festa 2017 si parte,
Loira: “Sia una festa per tutti”
(VIDEO)

PORTO SAN GIORGIO - Oggi pomeriggio, alle 19 il primo cittadino, con il consueto taglio del nastro, ha dato il via alla 17esima edizione della nota manifestazione eno-gastronomica
venerdì 30 Giugno 2017 - Ore 21:01
Print Friendly, PDF & Email

Il taglio del nastro

Il pensiero ai terremotati, l’abbraccio alle delegazioni dei tre Comuni nel cratere, Amandola, Force e Amatrice, il ricordo toccante dello scomparso Alberto Muccichini e la speranza che la manifestazione serva, quest’anno, oltre che a promuovere il territorio con le sue specialità enogastronomiche e a far conoscere quelle provenienti da fuori provincia e dall’estero, anche a ridonare speranza e a regalare sorrisi. Tutto in tre parole: Pro loco in Festa. Oggi pomeriggio, alle 19, sotto un cielo minacciato da nuvole cariche di pioggia, con qualche goccia a far rifugiare i politici sotto un gazebo, il primo cittadino Nicola Loira ha inaugurato la 17esima edizione della manifestazione che da tradizione richiama in città migliaia e migliaia di presenze. Tre giorni di festa e prelibatezze provenienti da ogni angolo del Fermano, da varie regioni italiane, e anche dall’estero. Con il sindaco, in piazzetta Silenzi, praticamente tutta la nuova giunta (mancava all’appello solo Silvestrini) e i vertici locali e provinciali della Pro loco, con il presidente Massimo Agostini, e dell’Unpli con il presidente interprovinciale Ascoli-Fermo, Marco Silla. Dietro al nastro tricolore anche il vicepresidente della Provincia, Stefano Pompozzi, il vicesindaco di Fermo, Francesco Trasatti e Pacifico Malavolta per la provincia di Ascoli Piceno. “Siamo orgogliosi e contenti – l’esordio di Loira – di aver organizzato quest’ennesima edizione delle Pro loco in Festa che io amo definire come la più grande manifestazione nelle Marche a livello turistico e culturale” poi il saluto del sindaco alla relatrice del seminario di ieri che è stata colta da un arresto cardiaco: “ed è ancora in condizioni critiche – aggiunge Loira – saluto e ringrazio il past president Guerriero Berardini, lo stesso saluto al neoeletto Massimo Agostini”.

Nicola Loira e Elisabetta Baldassarri

Nel corso del suo intervento, il primo cittadino ha anche presentato alla città il nuovo assessore al turismo e alla cultura, Elisabetta Baldassari definita da Loira “un’amica della Pro loco. Porta un nome che è storia della manifestazione e della città. Penso che possa, insieme a noi, lavorare bene per una Porto San Giorgio che ha bisogno del coinvolgimento di tutti per essere sempre più un punto di riferimento turistico del Fermano e delle Marche”. I ringraziamenti alle istituzioni presenti e alla prefettura di Fermo per il lavoro congiunto in termini di sicurezza. “Le Pro loco in Festa quest’anno fanno un salto di qualità con un grande investimento sulle misure ambientali. Saluto le pro loco intervenute e, in particolare, quelle che arrivano dal cratere. La festa non sia solo degli avventori ma anche di tutti coloro che vi partecipano attivamente”. “La promozione con lo spirito familiare, questo è il punto di forza della manifestazione – il commento di Trasatti – solo con l’unità di intenti si può dare un servizio migliore. Ho già avuto modo di confrontarmi con la Baldassarri e già nei prossimi mesi lavoreremo su un cronoprogramma di buona amministrazione e di collaborazione”. “Anche dopo tante difficoltà sono sicuro che avremo una bella festa” il punto di Agostini. “Anche l’incontro tra i volontari delle pro loco è davvero bello – aggiunge Pompozzi – e poi succede solo qui”. “Le nostre province di Ascoli, Fermo e Macerata – le dichiarazioni di Malavolta – sono accomunate dai tragici eventi legati al sisma. Ma l’obiettivo è tutelare la cultura dei nostri luoghi. E questo le pro loco lo sanno fare”. “Dopo tante difficoltà abbiamo messo in piedi, ancora una volta, l’evento. E ora via con tre giorni di festa” il lancio di Silla.

E prima del consueto taglio del nastro, il sindaco Loira e il presidente Agostini hanno consegnato alla vedova di Alberto Muccichini una targa in ricordo dell’impegno del marito, scomparso di recente. “Alberto manca alla pro loco e alla città” il saluto, rivolto verso il cielo, di Corrado Bruni.

g.f.

CLICCA QUI PER CONOSCERE LE PRO LOCO PARTECIPANTI E IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI

 

L’intervento di Marco Silla

Il microfono a Francesco Trasatti

L’intervento di Stefano Pompozzi

I saluti di Massimo Agostini

da sin. gli assessori Valerio Vesprini, Elisabetta Baldassarri, Francesco Trasatti e Giampiero Marcattili

I saluti di Pacifico Malavolta


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X