fbpx
facebook twitter rss

Lagrù Ragazzi porta l’Italia in Argentina, il teatro protagonista

FERMO - Queste le tappe che verranno toccate dagli attori de Lagrù Ragazzi: General Pico, Villa Regina, San Martin de los Andes, San Carlos de Bariloche, Esquel, Trelew, Viedma e Bahia Blanca
Print Friendly, PDF & Email

5000 Km, 22 giorni, 8 tappe, 7 burattini, 3 attori e 1 clandestino. Questi i numeri della tournée che Lagrù Ragazzi, in collaborazione con il Consolato Generale  d’ Italia in Bahia Blanca e il sostegno della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e la partecipazione di Avis Regionale Marche, si prepara ad affrontare dal 10 al 31 ottobre.
“Per il nostro gruppo è un onore sapere che tre attori come Oberdan, Lorenzo e Stefano siano coinvolti in questo progetto bellissimo e che porteranno la nostra bandiera, quella dell’umorismo, in Argentina. Sono inoltre sicura che la presenza di Piero Massimo Macchini contribuirà ad arricchire ulteriormente lo spettacolo.” dichiara Priscilla Alessandrini, presidente dell’associazione Lagrù “La nostra è un’associazione culturale e di promozione sociale e questo progetto è sicuramente uno dei fiori all’occhiello, per cui non ci resta che augurare buon viaggio ai nostri amici!”
“Un ringraziamento particolare va al Console Generale in Bahia Blanca, Antonio Petrarulo, che ha fortemente sostenuto questo progetto, e al caro amico Juan Carlos Paglialunga, fermano di origine e membro del CGIE, Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, che ci aiuta anche logisticamente in un tour decisamente impegnativo” dice Oberdan Cesanelli.
La tournée vede infatti il gruppo toccare otto città, otto comunità italiane periferiche, dalle Ande alla Patagonia, con uno spettacolo creato appositamente: “Tutti a teatro! Viaggio semiserio in Italia”. È la storia di tre attori che vanno in vacanza in Argentina dopo una faticosa tournée teatrale, ma all’improvviso dalle valigie escono fuori dei burattini che li costringono a raccontare delle storie d’Italia. Solo alla fine si scopre che ad architettare tutto e a costringere gli attori a raccontare le storie è stato Piero Massimo Macchini, pronipote di un marchigiano emigrato in Argentina.
Queste le tappe che verranno toccate dagli attori de Lagrù Ragazzi: General Pico, Villa Regina, San Martin de los Andes, San Carlos de Bariloche, Esquel, Trelew, Viedma e Bahia Blanca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X