facebook twitter rss

Tragedia all’alba:
trovato senza vita in una scarpata,
carabinieri e 118 sul posto

FERMO - Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile di Fermo, i colleghi della stazione di Porto San Giorgio e i militi della Croce azzurra di Porto San Giorgio. Allarme lanciato alla centrale 118 da due donne di passaggio
martedì 4 Giugno 2019 - Ore 08:31
Print Friendly, PDF & Email

foto di repertorio

di Giorgio Fedeli

Tragedia all’alba. Questa mattina, alle prime luci del giorno, un uomo di circa 70 anni è stato trovato senza vita nella scarpata di un complesso residenziale a Capodarco, dove risiedeva. A notare il corpo senza vita dell’uomo, due passanti che hanno subito allertato il 118. E così sul posto la centrale operativa del 118 di Ascoli ha inviato a sirene spiegate i sanitari della Croce azzurra di Porto San Giorgio e l’automedica. Con i militi anche i carabinieri del nucleo radiomobile di Fermo, i colleghi della stazione di Porto San Giorgio e il reparto operativo dell’Arma. Dai primi rilievi non si esclude che il decesso possa risalire alla nottata appena trascorsa.

Con l’Arma, il medico legale, primario del Murri di Fermo, Alessia Romanelli.

All’arrivo dei soccorritori, per quell’uomo, purtroppo, non c’era ormai più nulla da fare. L’uomo si sarebbe suicidato infliggendosi un fendente al costato. Nella scarpata i carabinieri hanno rinvenuto anche il coltello usato dalla vittima per l’estremo gesto. Comunque, per il momento, come da prassi, i militari dell’Arma lavorano a 360 gradi. L’area in cui è stata trovata la salma è stata recintata e sono in corso gli accertamenti anche sull’appartamento dell’uomo che viveva da solo a poca distanza da punto in cui il cadavere è stato rinvenuto. Gli inquirenti hanno anche raccolto alcune testimonianze, a partire da quelle delle due persone che hanno lanciato l’allarme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X