facebook twitter rss

Spaventoso incidente in A14,
coinvolti anche un pullman
e un furgone del Fermano (Le Foto)

FERMO/CERIGNOLA - La comitiva era di rientro da un viaggio organizzato con visite a Matera e in Puglia. Negli incidenti a catena sono rimasti coinvolti diversi mezzi. Sul posto diverse ambulanze, vigili del fuoco e Polstrada. Fortunatamente non ci sono feriti
domenica 9 Giugno 2019 - Ore 23:21
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Spaventoso incidente sull’A14, tra Cerignola e Foggia. E nel sinistro sono rimasti coinvolti anche un pullman e un furgone in viaggio dal Fermano. Erano da poco passate le 18 quando il pullman, con a bordo una cinquantina di fermani, e il furgone, anche questo proveniente da Fermo e di rientro a casa, sono rimasti coinvolti in un tamponamento a catena subito dopo Cerignola, direzione nord. E fortunatamente non ci sono feriti.

Un passo indietro. La comitiva è partita da Fermo giovedì scorso per un viaggio con meta Matera. Dopo i primi giorni nella capitale della cultura 2019, nel programma di viaggio era prevista anche una puntatina in puglia, tra Bari e Trani. E così è stato, tutto come da copione. Fino al momento in cui tutti a bordo per tornare nelle Marche. Il pullman e il furgone che trasportava delle biciclette al seguito della comitiva, hanno così imboccato l’A14 in direzione nord. Ma superata Cerignola, intorno alle 18, l’autista si è trovato davanti al parabrezza una impenetrabile coltre di fumo causata da un incendio di sterpaglie lungo il lato destro della carreggiata. Una coltre che ha praticamente azzerato la visuale. Il gelo. Ma fortunatamente non per l’uomo al volante del pullman che con prontezza e sangue freddo ha arrestato la marcia. Ma l’auto che lo seguiva non ha potuto evitare l’impatto, violentissimo. E a seguire il furgone, anche questo con a bordo due fermani. E poco dopo si scoprirà che a causa di quel fumo che aveva invaso la carreggiata dell’A14 aveva causato nel frattempo altri tamponamenti e incidenti. Insomma, in totale sembra siano sette le vetture coinvolte nel sinistro a catena. Attimi di panico, più che comprensibili, a bordo del pullman, in quei momenti in cui non sai se qualcuno, seduto davanti o dietro al tuo posto, si è ferito. Ma dopo una rapida verifica si è fortunatamente scoperto che nessuno aveva riportato conseguenze, se non un grande spavento per tutti. Solo una lieve contusione per una ragazza ma nulla di grave. L’apprensione, però, è balzata nuovamente alle stelle quando i fermani sono scesi in strada e hanno visto in che condizioni era ridotta l’auto che li aveva tamponati: completamente distrutta. Momenti in cui temi per l’incolumità di chi vi si trovava a bordo. Ma fortunatamente, anzi in questo caso meglio dire miracolosamente, anche le due persone nell’abitacolo della vettura non avrebbero riportatyo serie conseguenze.

Tornando al sinistro, sul posto, dopo gli incidenti a catena la cui dinamica è al vaglio della polizia stradale, sono arrivati i vigili del fuoco che hanno circoscritto le fiamme dalle sterpaglie, diverse ambulanze e, appunto, la Polstrada. Tutti quei mezzi incidentati hanno provocato il blocco temporaneo della circolazione nel tratto interessato dal sinistro, fino a quando, dopo i rilievi della Polstrada, i mezzi sono stati o rimossi, o, come nel caso del pullman, hanno ripreso il viaggio verso nord. I danni riportati dal mezzo di trasporto turistico, infatti, non sono stati tali da comprometterne la marcia. E dopo un controllo al vano motore il pullman è potuto ripartire. Parliamo comunque di uno stop durato oltre 2 ore. Il furgone, invece, è rimasto in Puglia e i due uomini a bordo sono saliti sul pullman per tornare, anche loro, verso casa. Tutti ancora tra voci ancora tremolanti, agitazione e sudore a freddo. Emotivamente comprensibile. Ma razionalmente tutti a tirare un sospiro di sollievo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X