fbpx
facebook twitter rss

Si tuffa in mare per sfuggire
ai poliziotti: incastrato

Nella serata di ieri, a Lido Tre Archi, sono stati effettuati numerosi posti di controllo che hanno portato alla verifica di più di 80 persone ed al controllo di 50 veicoli. I poliziotti hanno proceduto al controllo degli avventori di due pubblici esercizi della zona
venerdì 20 Settembre 2019 - Ore 15:56
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Incessanti continuano i controlli della questura di Fermo sulla costa fermana finalizzati soprattutto al contrasto dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, di abuso di sostanze alcoliche e di prevenzione dei reati predatori, condotti dalle pattuglie dedicate al controllo del territorio, dalla Squadra Mobile e dalla Polizia Scientifica della Questura, insieme ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con il costante apporto dell’unità cinofila del Gruppo della Guardia di Finanza. E c’è anche chi tenta la fuga in mare.

“Nella serata di ieri, a Lido Tre Archi, sono stati effettuati numerosi posti di controllo che hanno portato alla verifica di più di 80 persone ed al controllo di 50 veicoli.
Il personale della Polizia di Stato ha, inoltre – il punto della questura di Fermo – proceduto al controllo degli avventori di due pubblici esercizi della zona.


Nelle prime fasi dei controlli, all’arrivo degli equipaggi in via Aldo Moro, un soggetto, alla vista delle autovetture di servizio, si è velocemente allontanato, correndo verso la spiaggia. Inseguito a piedi dai poliziotti, è stato rintracciato mentre tentava di nascondersi presso un molo in pietra di via Ravenna. Vistosi scoperto, l’uomo si è addirittura tuffato in mare, togliendosi i vestiti. Solo dopo una lunga trattativa, non avendo la possibilità di sottrarsi al controllo, è uscito dall’acqua e, dopo essersi rivestito, è stato accompagnato in Questura.
A seguito degli accertamenti di rito, al giovane, un  tunisino di circa 20 anni, è stato notificato il provvedimento di rigetto della richiesta di asilo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X