fbpx
facebook twitter rss

La M&G Videx non
si ferma più, battuta anche
la Maury’s Tuscania

SERIE A3 - Il 3-1 finale vale il poker di vittorie per la compagine di coach Massimiliano Ortenzi che preserva, oltre al primato in classifica, l’imbattibilità nel torneo insieme a Porto Viro, capolista del girone bianco
Print Friendly, PDF & Email


VITERBO – La Videx Grottazzolina espugna il PalaMalè e batte la Maury’s Com Cavi Tuscania per 3-1 (25-20; 19-25; 27-25; 25-17) dopo un’ora e quarantasette minuti di gioco.

Coach Ortenzi concede un’altra chance da titolare ad Arienti, schierando Marchiani e Giannotti in diagonale, Vecchi e Snippe in banda, Gaspari al centro insieme al classe’93 romagnolo e Romiti a gestire le operazioni di seconda linea.

Risponde coach Tofoli con Leoni-Polluaar in diagonale, De Paola e Rossatti laterali, Ferraro e Ceccobello al centro e Pace a governo della difesa.

IL TABELLINO

MAURY’S COM CAVI TUSCANIA 1: Buzzelli, Ranalli (L) ne, Leoni 3, Pace (L), De Paola 9, Rossatti 20, Ceccoli, Ferraro 4, Sartori ne, Ragoni ne, Ceccobello 1, Tognoni 10, Rocchi ne, Polluaar 11. All. Tofoli

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Minnoni, Romagnoli ne, Snippe 14, Vecchi 16, Giannotti 19, Arienti 9, Di Bonaventura, Viciedo ne, Starace ne, Gaspari 3, Marchiani 4, Pulcini ne, Romiti (L). All. Ortenzi

ARBITRI: Gasparro e Pasciari

PARZIALI: 20-25 (24’); 25-19 (24’); 25-27 (33’); 17-25 (26’)

LA CRONACA

Inizio di gara in sostanziale equilibrio con gli errori dai nove metri di Rossatti e Snippe (4-4). La Videx allunga approfittando di un paio di errori di Polluaar (5-8) e mantiene le distanze con Arienti (8-11). In fase centrale di set i padroni di casa si rifanno sotto con il doppio ace di Rossatto (11-11) ma vengono ricacciati indietro dal duo Vecchi-Arienti (11-16). A De Paola risponde Gaspari mentre Arienti trova il 16-21. Il distacco sembra rassicurante ma dopo il timeout chiesto da coach Tofoli, i tuscanesi si riprendono e tornano pericolosamente in partita con Polluaar (19-21). Coach Ortenzi ferma il gioco e subito dopo Marchiani chiude una serie da 3 punti aperta da Snippe, guadagnando la prima palla del set poi chiuso sul 20-25.

Nel secondo parte meglio Tuscania. L’errore di Giannotti vale il 5-1 per i padroni di casa quando coach Ortenzi ferma il gioco. Vecchi la riapre ma dai nove metri consegna il punto del 12-9 agli avversari. Marchiani trova l’aggancio (14 pari) ma i ragazzi di Tofoli ritrovano il +2 con la pipe di Rossatti (17-15). Ortenzi chiama un altro timeout sul 19-16 ma Tuscania continua a spingere: il primo tempo di Tognoni vale la prima setball (24-18). Chiude il parziale Rossatti per il 25-19 che vale l’1-1.

Partenza di terzo set con Snippe che rimedia all’errore dai nove metri di Vecchi (4-4). Marchiani di seconda intenzione riporta in vantaggio i suoi (6-7). La Videx allunga quando Snippe, a muro su Polluaar, fa 9-13. Tuscania non ci sta e torna in auge con Rossatti (17-18). Il timeout di Ortenzi porta i suoi frutti ed è ancora il martello olandese a murare con successo l’attacco di Polluaar per il 20-23. I grottesi però non la chiudono e Tuscania trova l’aggancio sul 24 pari quando il direttore di gara fischia una doppia ai danni di Snippe. Prima Vecchi poi la palla out di Tognoni chiudono il terzo parziale sul 25-27. 2-1 Videx.

Nelle prime battute del quarto set Tuscania accelera. Rossatti, top scorer del match con 20 punti, allunga (5-2). Giannotti e Snippe la ribaltano (7-9) prima del timeout chiesto da coach Tofoli. La Videx ne ha di più e tenta la fuga con Vecchi (9-14). Polluaar non basta e Snippe, con l’aiuto del videocheck, fa 10-18. I padroni di casa provano a tenere vivo il match con un colpo di reni e dimezzano lo svantaggio dopo la palla a rete di Snippe (15-19). Stavolta è Ortenzi a fermare il gioco. Al rientro in campo Giannotti proietta i grottesi sul 16-23. Ceccoli dai 9 metri regala la palla del match a Snippe che chiude i conti subito dopo con l’ace del 18-25.

LE DICHIARAZIONI

“E’ stata una gara fatta di alti e bassi, con alcune flessioni dovute forse anche al freddo ambiente in cui giocavamo. Siamo stati bravi nei momenti cruciali del match a fare sempre, o quasi, la cosa giusta”. L’analisi di coach Massimiliano Ortenzi.

Dopo un primo set chiuso con un discreto margine, Vecchi e compagni hanno subìto il ritorno dei padroni di casa, i quali hanno pareggiato i conti alla prima occasione: “Abbiamo concesso quel break iniziale di quattro punti per via di qualche errore di troppo in attacco ed in fase di gestione che inevitabilmente ci ha penalizzati – ha aggiunto il tecnico – però la squadra mi è piaciuta molto perché siamo stati capaci di difendere tantissimi palloni, penso sia questa la nota più positiva della serata”.

Il terzo parziale è stato un po’ lo spartiacque del match con due set ball annullati da parte di Tuscania che è riuscita a prolungare il gioco ai vantaggi senza però evitare il sorpasso grottese. E’ stato il preludio alla lieta conclusione della sfida: “La pallavolo di oggi è così. A volte bastano solo due palloni a fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta – ha concluso Ortenzi -, dobbiamo abituarci a gestire certe situazioni, restare lucidi, cercando di fare la cosa giusta e giocando con aggressività senza subire la pressione del momento. Oggi siamo stati all’altezza da questo punto di vista, bene così”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X