facebook twitter rss

Ricco medagliere per
la Fermo Nuoto e Pallanuoto
in quel di Riccione

NUOTO - Alla sedicesima edizione del Trofeo Master che ha trovato luogo sabato e domenica scorsi in Romagna, le buone prove dei nuotatori fermani, lesti a riportarsi a casa prestigiosi risultati singoli e di squadra
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Nel week end appena trascorso, si è tenuto, per la 16.a edizione, il prestigioso trofeo romagnolo, l’appuntamento prenatalizio di richiamo a livello nazionale per tutto il settore del nuoto.

L’impianto, storica sede dei campionati italiani assoluti, con la sua vasca lunga da 50 m, è sembrato ancora una volta troppo piccolo a contenere i tanti atleti che sono saliti, di batteria in batteria, sui blocchi di partenza per una due giorni di gara (7 e 8 dicembre) che ha visto sfilare tutte le specialità sia del nuoto individuale, sia di quello di squadra.

“Ottimo esordio fuori casa– chiosa al ritorno Michele Girotti, l’immarcescibile allenatore/nuotatore del gruppo – ed in vasca lunga come Fermo Nuoto Pallanuoto: con il 4° posto come società, sulle 98 partecipanti, è vero che non bissiamo il successo dell’anno scorso, ma quel traguardo era stato raggiunto come Virtus Buonconvento, cioè con un team di nuotatori provenienti anche dalla Toscana. Oggi ci siamo presentati solo noi sicché, come nuova società, portiamo a casa questo grande risultato, raggiunto per la prima volta con le sole forze del nostro gruppo”.

Sebbene sia mancata la coppa come squadra, gli atleti del gruppo fermano non hanno di certo potuto lamentarsi della trasferta: 11 ori, 9 argenti e 5 bronzi è il computo di un illustre medagliere che ha elevato non solo i singoli sui rispettivi podi, ma anche il collettivo in questa lunga classifica.

Per la cronaca, segnaliamo le vittorie di Andrea Petrini, nei 50 m stile libero, con un eccezionale 24” 32, il quale si è poi ripetuto nei 100 m della stessa specialità fermando il cronometro sui 54” 57. Nei 100 m rana, invece, Francesco Polini, ha migliorato il suo personale con 1’ 10” 12, conquistando un argento, e vincendo i 200 m con 2’ 33” 88.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X