facebook twitter rss

Gubbio-Fermana, le
voci dalla sala stampa

SERIE C - Mister Mauro Antonioli ed il centrocampista Giancluca Urbinati commentano l'impresa corsara messa in atto in giornata in terra umbra. Il direttore generale Fabio Massimo Conti: "Siamo vicini alla protesta della Lega"
Print Friendly, PDF & Email

Il centrocampista Gianluca Urbinati e l’addetto stampa canarino Roberto Cruciani

di Paolo Gaudenzi

 

GUBBIO – La Fermana espunga il Barbetti e riossigena la classifica, coniugando così prestazioni e punteggio pieno in uno scontro in casa di una diretta concorrente per il mantenimento della categoria.

“Ero un pò preoccupato per questa partita, incontravamo una squadra che cercava riscatto dopo il match contro la Samb – commenta mister Mauro Antonioli -, i ragazzi hanno però ben interpretato la gara, applicandosi per quanto provato in settimana. La vittoria, sofferta, è stata meritata con un Gubbio in difficoltà anche per merito dei miei giocatori, lesti ad attaccare alti, giocando la palla con i due trequartisti dietro la punta. Cognini è dispiaciuto per il rigore sbagliato (due errori in altrettanti penalty concessi in campionato, prima mancanza dal dischetto di Molinari, ndr) ma il problema vero, di giornata, è legato al fatto di non aver chiuso la partita già in quel frangente. Poi il Gubbio è venuto fuori con palle lunghe e tiri dalla distanza, qualche rischio onestamente c’è stato. Le gare vanno chiuse, la partita di domenica scorsa ci supporta amaramente in questa tesi”.

“E’ stato un primo tempo importantissimo, la squadra poteva chiuderla con più di un gol di scarto subito – il commento invece del centrocampista Gianluca Urbinati -. Purtroppo non farlo porta sempre con se dei rischi, ma oggi è andata bene e vanno solo fatti complimenti alla squadra, pronta a reagire dopo la mazzata di domenica scorsa per un pareggio giunto a nostre spese solo nel cuore del recupero. Era una partita da temere per tanti motivi, invece la squadra ha dimostrato due attributi grossi come cocomeri, con giocatori straordinari, pronti a scendere in campo in ruoli adattati. Abbiamo fatto davvero qualcosa di importante oggi”.

“Sulla protesta che sta mettendo in atto la Lega Pro, confermiamo l’appoggio a tutte le iniziative che sta intraprendendo la stessa – il congedo del direttore generale gialloblù Fabio Massimo conti -, compresa l’adesione all’eventuale sciopero laddove sia renda necessario. La Fermana è vicina al palazzo che lotta per la sopravvivenza della terza serie calcistica, questa è la nostra linea ufficiale”.

 

Articolo correlato:

Fermana, a Gubbio una vittoria che mette in sicurezza la classifica


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X