facebook twitter rss

Marco Ciarpella: ”Ad Ancona
per conquistare due punti”

SERIE B - Cavalcando la positiva inerzia per la recente vittoria interna nel derby contro l'Aurora Jesi, il tecnico della Sutor Premiata Montegranaro analizza pro e contro della sfida in programma domani, in terra dorica, contro i locali della Luciana Mosconi
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – La Premiata domani sarà di scena sul parquet del Pala Prometeo per la sfida contra la Luciana Mosconi Ancona nell’ultima gara di questo 2019.

I veregrensi domenica scorsa sono tornati a vincere e l’hanno fatto battendo nettamente l’Aurora Basket Jesi tra le mura di una Bombonera infuocata. Ora ci sarà un altro derby tutto marchigiano sulla strada della Sutor che sarà importante, non solo per dare continuità al risultato positivo ottenuto nell’ultimo turno, ma soprattutto in ottica salvezza se si considera l’attuale posizione delle due squadre. Lo sa bene coach Marco Ciarpella che ha commentato così l’attuale momento in casa gialloblù.

Contro Jesi ci tenevamo a far bene soprattutto perché eravamo reduci da quattro sconfitte consecutive – esordisce il coach sutorino – anche se all’inizio siamo partiti molto contratti come dimostra il primo quarto dove abbiamo commesso diversi errori. Dopo questa fase ci siamo sciolti e ciò è stato possibile perché siamo stati bravi sul piano difensivo offrendo una prova molto convincente, in particolare negli uno contro uno e anche nel mettere in campo quella volontà di non farsi superare al rimbalzo che era mancata nel primo tempo. L’entusiasmo che si è poi venuto a creare da questa solidità difensiva ci ha portato a cercare e trovare delle soluzioni più facili in attacco che ci ha portato a conquistare una bella vittoria”.

Un successo quello di domenica che è arrivato con un risultato netto a differenza delle altre uscite casalinghe dove i finali sono stati sempre al cardiopalma sia nella vittoria che nella sconfitta.

“Sicuramente da un punto di vista psicologico aver vissuto un finale di gara più tranquillo, in questa fase della stagione, per noi è stata una bella boccata d’ossigeno – ha proseguito il tecnico -. Abbiamo senza dubbio dato un bel segnale ma il dato secondo me più importante è relativo al fatto che siamo passati dai 106 punti subiti a Rimini ai 60 di domenica scorsa contro Jesi. Sappiamo che se vogliamo competere in questa categoria dobbiamo giocare una pallacanestro di altissima intensità e quando lo facciamo siamo capaci di esprimere al meglio le nostre potenzialità”.

Ora il 2019, per come detto, si chiuderà sul parquet del Pala Prometeo con la sfida contro la Luciana Mosconi Ancona: “Sarà una sfida molto importante soprattutto in ottica della corsa salvezza – spiega Ciarpella -. Ancona è una squadra che ha avuto qualche difficoltà all’inizio ma può contare su dei giocatori di altissimo livello sia dal punto di vista tecnico che fisico e probabilmente fino ad ora ha raccolto meno di quanto meritavano. Non hanno ancora mai vinto in casa in questa stagione quindi sono sicuro che domani faranno di tutto per sbloccarsi. Noi dobbiamo andare ad Ancona con l’obiettivo di conquistare due punti che ci permetterebbero di rimanere in una zona di classifica tranquilla e di passare un Natale sereno per poi riprendere nel 2020 più carichi che mai”.

 

Articolo correlato: 

Da Jesi ad Ancona, sulla rotta della Sutor con Francesco Villa


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X