facebook twitter rss

Mister Mauro Antonioli:
”La Fermana ha ripreso il lavoro sul
campo con il piglio giusto”

SERIE C - Canarini ad inaugurare il 2020 sul fondo sangiorgese del "Pelloni". Il punto della situazione effettuato con il tecnico: tra i temi toccati il modulo di gioco, il calendario con gli impegni a venire, il mercato e la situazione dall'infermeria. All'orizzonte il ritorno di Arturo Lupoli?
Print Friendly, PDF & Email

Mister Mauro Antonioli ed il suo vice, Ivan Piccoli

FERMO – Primo allenamento del 2020 nel pomeriggio dell’1 gennaio e settimana che si chiuderà con la seduta di domani mattina, sempre al “Pelloni” di Porto San Giorgio.

Ha così ripreso ad allenarsi e sudare la Fermana dopo alcuni, meritatissimi, giorni di pausa.

Facciamo quindi il punto della situazione con il tecnico Mauro Antonioli per tastare il polso della situazione in casa gialloblù.

 

Mister, come è stato il ritorno in campo della squadra e che gruppo ha ritrovato? Il mese di gennaio può portare qualche distrazione vista la finestra di mercato?

“Abbiamo iniziato con il piglio giusto e in maniera giusta. Si vede che sono passati dei giorni. Stiamo facendo doppia seduta e i carichi sono importanti in questo momento. Il riferimento vero sarà dalla settimana prossima, con la serie di allenamenti classica. Questi sono lavori di recupero e ripristino ella condizione”.

 

Le esercitazioni tattiche vanno verso la conferma del modulo di Gubbio. Questo anche in ottica mercato?

“Credo di si per le caratteristiche dei giocatori, con questo modulo possono rendere al meglio molti giocatori. I movimenti che la società andrà fare saranno un po’ legati al modulo. Ma dobbiamo sapere di dover essere pronti a cambiare pelle anche nella stessa partita. La strada che si è intravista e intrapresa a Gubbio potrebbe essere quella più idonea”.

 

A gennaio calendario in salita. Vicenza, Salò, Ravenna, Piacenza ed a febbraio subito la Samb. La Fermana capirà il futuro dei prossimi mesi dopo queste partite?

“Son gare difficili e importantissime. Effettivamente abbiamo finito bene e preso un discreto margine ma basta poco per tornare in zona calda. Dobbiamo evitarlo, allenandoci bene e sfruttare al meglio il nostro modo di giocare”.

 

Prima da affrontare, in ordine di tempo, la capolista Vicenza: cosa temere dei biancorossi?

C’è tantissimo da temere perché è la squadra più forte e sta facendo un campionato incredibile. La cosa positiva è che non mi dispiace affrontarla alla ripresa, quando ci possono essere anche delle sorprese come spesso la storia del calcio racconta. Chissà che non possa essere nostra la sorpresa, lo speriamo perché uscire con un risultato positivo contro il Vicenza sarebbe veramente un gran colpo”.

 

Chiudiamo con l’infermeria: come stanno i vari Cognigni, Liguori, Mantini e Bacio Terracino?

“Bacio Terracino in pratica non l’ho ancora avuto, forse si aggregherà al gruppo domani, causa influenza: per lui ci sarà da prevedere qualche giorno in più perché deve fare il lavoro che stanno portando avanti i suoi compagni, oltretutto anche debilitato dalla stessa influenza. Mantini ha finito l’andata con una infiammazione all’adduttore ed è in fase di recupero. Prospettive migliori per Cognigni e Liguori, quest’ultimo non nel breve periodo ma contiamo di riaverlo a disposizione quanto prima. Cognigni sta procedendo bene e ci sono le speranze di averlo a disposizione contro il Vicenza”.

 

In tema di mercato, l’indiscrezione dell’ultima ora pare sia legata all’ex attaccante canarino Arturo Lupoli. “Re Artu'”, secondo alcune voci, potrebbe infatti riapprodare in gialloblù con l’attuale finestra di mercato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X