facebook twitter rss

Andrea Rovatti: ”Pronto a dare
tutto per questa società storica”

SERIE B - Il nuovo elemento griffato Sutor Premiata Montegranaro si è presentato nella prima serata odierna ai suoi nuovi tifosi. "Quando ho ricevuto la chiamata gialloblù ho risposto subito di sì senza nemmeno pensarci" le prima parole della guardia/ala leva del 1996
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra il d. g. Lorenzo Governatori, il neo gialloblù Andrea Rovatti e l’addetto stampa, Diego Pierluigi

MONTEGRANARO – Proprio nel cuore della città e più precisamente alla pizzeria “La Torre”, si è tenuta la presentazione dell’ultimo arrivato in casa Sutor, Andrea Rovatti.

L’esterno classe ’96 si è raccontato davanti ai tifosi veregrensi che, dopo averlo visto all’opera nell’ultimo turno di campionato contro la Rekico Faenza con la maglia numero 14, hanno avuto l’opportunità di conoscere più da vicino il nuovo volto del roster sutorino.

Rovatti ha esordito dichiarando: “Sono felicissimo di essere arrivato in questa società storica. Quando ho ricevuto la chiamata della Sutor ho risposto subito di sì senza nemmeno pensarci, infatti ricordo che il mio procuratore mi informò di questa possibilità il giovedì e il giorno dopo ero già in viaggio verso Montegranaro – ha continuato -. Sono molto carico e non vedo l’ora di giocare dinanzi al pubblico della Bombonera e darò il massimo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Rispetto a come sono abituato questo è un campionato dove si corre di più e dove c’è sicuramente più fisicità . Un aspetto che ho notato subito nella gara di domenica scorsa contro Faenza. Dalla prossima partita dovremo sputare sangue per tutti i 40 minuti, perché alla fine è quello che conta e sarà quello a fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta”.

L’evento è stato un bel momento sia per il giocatore sia per i tifosi che, al termine della presentazione, si sono intrattenuti per delle foto e per incitare il neo gialloblù.

Un momento della presentazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X