facebook twitter rss

Ciarpella: ”Sutor-Porto Sant’
Elpidio non sarà un derby facile”

SERIE B - Il giovane coach della Premiata analizza la stracittadina dai contorni provinciali che andrà in scena domani alla Bombonera veregrense. Una davanti l'altra la matricola gialloblù, a secco di gioie dal vecchio anno solare e il fanalino di coda, che nell'ultimo periodo ha però mischiato le carte in cerca della risalita
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – La Premiata va ancora alla ricerca della prima vittoria del 2020 ed ora è attesa dal cruciale match casalingo contro il Porto Sant’Elpidio Basket.

L’ultimo successo in casa gialloblù risale al 15 dicembre nel derby della Bombonera contro l’Aurora Basket Jesi ed ora alle porte c’è ancora un altro derby dove il palcoscenico sarà sempre quello del palas veregrense, per una sfida che, considerando la classifica attuale, si preannuncia già più calda che mai. Un classico appuntamento da non fallire quindi per gli uomini di coach Marco Ciarpella (foto) che ha così presentato questa sfida.

“Quella contro Porto Sant’Elpidio non sarà una sfida semplice perché, oltre ad essere molto sentita da parte dei tifosi gialloblù, per noi rappresenta una gara che ha un peso importante dal punto di vista della classifica in quanto c’è in ballo veramente tanto domenica per entrambe le compagini – spiega Ciarpella -. Sappiamo che Porto Sant’Elpidio ha cambiato tanto nell’ultimo periodo sia in panchina che nel roster ma rimane comunque composta da giocatori esperti e quindi noi dovremo impegnarci al massimo. La cosa fondamentale per noi sarà arrivare sereni e concentrati a questo appuntamento dando il massimo per tutta la gara”.

La Premiata è reduce da una settimana densa di impegni dove è sempre mancato qualcosa per tornare a vincere: ”In questo ultimo periodo non abbiamo la forza per reagire al primo schiaffo ricevuto durante ogni match giocato – dichiara il coach gialloblù -, ora dobbiamo ritrovare quell’entusiasmo e compattezza che sono quei due elementi che ci hanno permesso di andare avanti quando le cose non andavano come ci aspettavamo, soprattutto ad inizio anno. Rimangono ancora diversi punti in palio ed ogni partita si fa sempre più decisiva ma noi abbiamo l’obbligo di ragionare una gara alla volta e poi a fine anno tireremo le somme”.

L’attuale classifica vede la Sutor inglobata in piena zona play out: “Ovviamente la classifica è un riferimento ed ha un valore ma sappiamo tutti che ci sono altre dieci gare da giocare dove nel mezzo sono presenti tante sfide contro delle dirette concorrenti per la salvezza. Ora c’è bisogno solo di essere concentrati al massimo pensando partita dopo partita e poi il 19 aprile, con la consapevolezza di aver dato tutto, vedremo dove siamo arrivati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X