facebook twitter rss

Tra i campioni italiani anche
l’elpidiense Sauro Di Clementi

PUGILATO - L'arbitro fermano è stato scelto per dirigere il match valido il titolo dei pesi medi tricolore dibattuto tra il piemontese Etinosa Oliha ed il napoletano Carlo De Novellis, andato in scena sul ring del Pala San Quirico di Asti
Print Friendly, PDF & Email

SANT’ELPIDIO A MARE – E’ elpidiense l’arbitro che ha diretto ieri sera l’incontro di pugilato valevole per il titolo italiano dei pesi medi tra il piemontese Etinosa Oliha e il napoletano Carlo De Novellis.

Si tratta di Sauro Di Clementi, 57 anni, nato e residente a Sant’Elpidio a Mare, sposato e padre di due figli. La scelta del designatore nazionale federale è caduta proprio sul marchigiano che non è nuovo a dirigere importanti match di boxe validi per il Titolo Italiano.

Dopo dieci intensi round ed una impeccabile direzione dell’incontro, è toccato proprio a lui, a Sauro Di Clementi a proclamare sul ring del Pala San Quirico di Asti, Etinosa Oliha, nuovo campione italiano dei Pesi Medi, alzando ritualmente il suo braccio al cielo davanti agli spettatori sintonizzati su Rai Sport.

Per chi è appassionato di boxe il volto di Sauro Di Clementi è arcinoto sia come giudice, seduto e concentrato a bordo ring, che soprattutto come arbitro, sempre in posizione sul quadrato. Con un passato da buon pugile, è da 25 anni arbitro e giudice, è sempre impegnato nelle attività regionali ed ordinarie, nonché nei campionati italiani professionisti dove nell’ultimo decennio ha partecipato ad oltre 30 incontri disputati in varie città d’Italia.

Da due mandati è anche presidente del settore arbitrale delle Marche. “Occorre passione e dedizione per svolgere questa attività con coscienza ed onestà”, dichiara lo stesso Di Clementi invitando quanti ambiscono ad intraprendere tale carriera, uomo o donna che sia, con età compresa tra 18 e 40 anni, a contattare la Federazione Pugilistica Marchigiana per partecipare ad un corso per diventare arbitro giudice federale di pugilato.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X