facebook twitter rss

Covid al Sassatelli: tre decessi,
64 ospiti, 17 Oss e 4 infermieri positivi

FERMO - Dall'Av4: "E' stato concordato di procedere a sanificazione immediata del piano utilizzato per accogliere fino ad oggi i pazienti positivi al Covid. Appena terminata questa operazione, ogni ospite sarà alloggiato in stanza singola"
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Gli ospiti positivi del Sassatelli sono arrivati complessivamente a 64 casi. In 12 sono stati trasferiti alla Rsa di Ripatransone, di cui uno deceduto la scorsa settimana, 16 trasferiti alla Rsa Campofilone, di cui uno deceduto in nottata, 8 trasferiti a Villa Serena (Jesi), 10 trasferiti in Pronto soccorso dell’ospedale Murri di Fermo, poi trasferiti nei reparti o collocati in altre strutture. Uno è deceduto, uno è stato trasferito a Fossombrone, 2 trasferiti a Campofilone, 18 sono stati trasferiti alla Rsa Covid di Sant’Elpidio a Mare. Al momento quindi alla residenza protetta Sassatelli non ci sono più ospiti positivi al Covid-19. Sono 38 i negativi presenti nella struttura”. Sono i numeri forniti dall’Area vasta 4 sulla residenza protetta fermana, al centro, nei giorni scorsi, delle cronache locali per essere un focolaio del virus.

“Oltre ai 3 decessi se ne è verificato un quarto per altre patologie, risultato negativo al Covid. Dei 39 Oss della casa di riposo ne sono attualmente disponibili 15, i positivi al Covid sono complessivamente 17. Su 5 unità infermieristiche totali, 4 sono positivi. Uno è disponibile.
Il Team Usca dedicato al focolaio Sassatelli è stato presente tutti i giorni fino al pomeriggio odierno, con il completamento dei trasferimenti di tutti i positivi.
Questa mattina si è svolto un incontro a cui hanno partecipato il direttore generale Sassatelli, il presidente Fondazione Casa di Riposo Sassatelli, il direttore Distretto Av4,, il direttore Servizio professioni sanitarie Av4, il direttore Dipartimento AV4, e il referente residenzialità extraospedaliera AV4.
E’ stato concordato di procedere a sanificazione immediata del piano utilizzato per accogliere fino ad oggi i pazienti positivi al Covid. Appena terminata questa operazione, ogni ospite sarà alloggiato in stanza singola. La struttura del Sassatelli darà copertura al fabbisogno di Oss per tutti gli ospiti ancora presenti, mentre il Servizio professioni sanitarie Asur ha messo a disposizione personale infermieristico fino a guarigione di almeno 1 degli infermieri della residenza protetta che hanno contratto il Covid.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti