facebook twitter rss

Cobà: via Ricci, torna Campifioriti

SERIE A2 - Riunione straordinaria in casa Shark all'indomani della debacle patita sabato a Pistoia, il cui esito ha portato al ribaltone in panchina con il nuovo avvicendamento tra i due tecnici di stagione. "Vorrei provare a chiudere un cerchio aperto quattro anni fa", le prime parole del mister di ritorno sulla panchina biancoblù
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Gaudenzi

 

PORTO SAN GIORGIO – Nuovo ribaltone in panchina in casa Sharks.

Alla luce del 7-2 patito dai biancoblù sabato pomeriggio in quel di Pistoia, il management sangiorgese, riunitosi in modalità straordinaria, ha decretato il ritorno in sella di Leonardo Campifioriti (foto) al posto dell’ormai ex timoniere, Antonio Ricci.

Un cammino, quello di Ricci, chiuso sì con il capitombolo in terra toscana, ma caratterizzato anche dai tanti picchi di massima che, nel recente periodo, hanno riportato il Cobà ai piani altissimi della graduatoria di Serie A2, in lotta per la somma gloria nel girone in un avvincente testa a testa a distanza con il Manfredonia.

Evidentemente, tra le chiavi di lettura a cogliersi tra le righe del comunicato ufficiale appena reso noto dalla società, gli equilibri vincenti (e/o non solo) dei turni pregressi di calendario a venir meno, per un’analisi che ha portato quindi lo staff dirigenziale capitanato dal direttore generale Roberto Bagalini ad optare per un ritorno alle origini di stagione, con il richiamo cioè alla guida della squadra di Campifioriti.

Vorrei provare a chiudere un cerchio aperto quattro anni fa“, ha commentato il diretto interessato nel merito del ritorno alla guida della compagine sangiorgese, lontano dalle dinamiche biancoblù dal 31 gennaio. “In quel momento era giusto così. E’ stata una pausa che mi è servita molto per schiarirmi le idee e per ricaricare le batterie dopo quattro anni in prima linea – ha spiegato quindi Campifioriti  –. Sono molto contento di tornare al servizio della società e vorrei provare a chiudere un cerchio aperto quattro anni fa. Oggi parlerò al gruppo e poi singolarmente con ognuno di loro. Chiederò partecipazione e disponibilità per risollevarci il prima possibile dalla recente sconfitta. Dopotutto l’essenza dello sport è proprio questa: sapersi rialzare nei momenti difficili. Ricorderò ai ragazzi l’incredibile 2021 di cui si sono resi protagonisti. E’ stato un cammino incredibile cominciato con me nel mese di gennaio (con due vittorie e due pareggi) e proseguito in maniera ottimale da mister Ricci a cui vanno i miei complimenti”.

Nulla è precluso ma certamente la strada è in salita. Se però ci dovesse essere data un’ulteriore chance faremo di tutto per coglierla al volo, altrimenti avremo il tempo per preparare i playoff che, per difficoltà e lunghezza, sono praticamente un altro campionato. Senza dimenticare le Final Eight di Coppa Italia che cercheremo di onorare al massimo”.

Campiofioriti ha infine rilasciato un pensiero sulla partita con il Tombesi C5 che chiuderà il campionato degli Sharks. “Arriveremo a questa importante partita (in programma il 24 aprile, ndr) sapendo già i risultati del Manfredonia e, dunque, sapremo perfettamente cosa rappresenterà per noi. Nel caso in cui il Manfredonia dovesse commettere un passo falso affronteremo la gara come una finale, altrimenti la prenderemo come un allenamento generale in vista dei playoff. Nel primo caso siamo consci che saremo attesi da una vera e propria guerra sportiva nella quale dovremo dare il meglio di noi stessi per provare ad ottenere un risultato storico”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti