facebook twitter rss

Al PalaScherma le prove di qualificazione per il Campionato Italiano, sulla pedana di gara le tre armi ed un pizzico di fermanità

SCHERMA - Fioretto, sciabola e spada: i giovani Cadetti e Cadette della regione si sono affrontati in terra anconetana alla ricerca dell'ambito pass per le competizioni tricolori. Sul rettangolo di sfida anche i fermani Maria Bonfigli, Andrea Salzano e Pablo Ferrucci
Print Friendly, PDF & Email

ANCONA – Dopo un anno di sospensione delle attività agonistiche, tanti giovani atleti marchigiani sono tornati ad animare le pedane del Palascherma di Ancona con la loro grande emozione, il loro entusiasmo e un sano spirito di competizione, in occasione della prova di qualificazione regionale Cadetti e Cadette tenuta nel fine settimana del 10/11 aprile.

Un’importante ripartenza che, a causa del Covid 19 ha portato a rivedere tutto il sistema delle gare nell’ottica della massima sicurezza, introducendo nuove disposizioni da rispettare in maniera rigorosa, così come previsto dal protocollo Fis e dalle norme governative.

Numerose le prove in cui si sono confrontati gli Under 17, delle categorie maschili e femminili, per la qualificazione al Campionato Italiano nelle armi del fioretto, della spada e della sciabola. L’importante evento sportivo ha avuto inizio nella mattinata di sabato con le prove di fioretto femminile che prevedeva la qualificazione di 7 atlete. Dopo lo svolgimento delle varie fasi di gara il massimo gradino del podio è stato conquistato da Sofia Giordani del Club Scherma Jesi, seguita da Claudia Rotella sempre del Club Scherma Jesi.

Terzo posto ex aequo per Giulia Carlotti del C.S. Pesaro e Camilla Vaccarini del C.S. Osimo. Oltre a loro avranno diritto a partecipare al Campionato Italiano Maria Rossolini e Arianna Del Nevo, entrambe iscritte al C.S. Jesi e Maria Bonfigli dell’A.S. di Fermo. Una gara tutta fanese quella di sciabola femminile, che nel pomeriggio ha visto prevalere Asia Volpi su Sara Tonelli. In questo caso, solo la prima classificata potrà accedere al Campionato Italiano. La tornata di sabato si è chiusa con la prova di spada femminile, vinta da Arianna Del Nevo del club jesino, davanti ad Alice Armezzani del C.S. Fabriano e Sara Tonelli della Fano Scherma. La Del Nevo si è qualificata per il Campionato Italiano.

La giornata sportiva di domenica si è aperta con le gare di fioretto maschile che davano diritto alla qualificazione di 8 atleti al massimo campionato. Simone Santarelli si è aggiudicato il primo posto in classifica davanti a Federico Greganti, entrambi iscritti al Club Scherma Jesi. Terzi classificati, pari merito, Gabriele Baldelli del C.S. Ancona e Pietro Raffaelli del C.S. Jesi. Oltre a loro potranno gareggiare al Campionato Italiano Ferdinando Mancini e Cercaci Francesco del C.S. Jesi, Sartini Alfredo del Club Scherma Ancona e Andrea Salzano dell’Accademia Scherma di Fermo. Si sono tenute poi nel pomeriggio le prove maschili di sciabola e spada. Nella prima arma si è qualificato Mattia Scarpetti della Fanum Fortunae Scherma, mentre nella spada è risultato vincitore e unico qualificato al Campionato Italiano il recanatese Tommaso Pensato, davanti a Pablo Ferrucci dell’Accademia Scherma di Fermo. Terzi classificati, pari merito, Federico Barboni e Pietro Giuliano del Club Scherma di Jesi.

Dal Comitato regionale Marche della Fis i complimenti a tutti gli atleti per l’impegno, la lealtà sportiva e la disciplina con cui hanno affrontato questo bel week end schermistico e gli auspici migliori a tutti i qualificati al Campionato Nazionale. Prossimi appuntamenti il 17/18 aprile per le prove di qualificazione della categoria Giovani e il 24/25 per gli Assoluti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti