facebook twitter rss

Carabinieri, due persone denunciate: una per ingresso e soggiorno illegale ed un’altra per truffa

CONTROLLI - Una 49enne residente in provincia di Pavia, utilizzando la piattaforma online di whatsapp, aveva simulato una raccolta fondi per conto di un’associazione animalista palermitana, finalizzata all’assistenza di una cagnolina disabile.
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono, sistematici, i controlli sul territorio da parte dei militari della benemerita fermana. In questo caso due sono state le persone denunciate in stato di liberta’, alla locale Procura della Repubblica, per condotte penalmente rilevanti.

Nel primo caso, i carabinieri della sezione Radiomobile di Fermo, nel corso di un accurato controllo alla circolazione stradale eseguito ad Altidona, hanno proceduto alla identificazione di un 27enne marocchino il quale, all’esito di minuziosi accertamenti, e’ risultato irregolare nella permanenza sul territorio italiano.

Per l’extracomunitario, dopo le operazioni di foto segnalamento nella caserma di via Beni, oltre all’invito a presentarsi presso la Questura di Fermo per gli adempimenti di competenza, è scattato anche il deferimento alla locale autorità giudiziaria per violazione dell’art. 10 bis del decreto legislativo n. 286 del 1998.

A Montegranaro, invece, i carabinieri della locale stazione, al termine di analisi dei tabulati telefonici e di documentazione bancaria, hanno deferito alla competente Procura della Repubblica, per il reato di truffa, una 49enne residente in provincia di Pavia. Costei, infatti, utilizzando la piattaforma online di whatsapp, aveva simulato una raccolta fondi per conto di un’associazione animalista palermitana, finalizzata all’assistenza di una cagnolina disabile.

In realta’, pero’, la “furbetta” aveva versato per tale fine benefico, solo una parte della somma accreditata da una signora residente a Montegranaro per la nobile iniziativa, intascando per sè la rimanente somma. Anche per lei, c  immediata e’ scattata la denuncia a piede libero per violazione dell’art. 640 c.p. L’azione di controllo sul territorio ed il contrasto al malaffare di ogni connotazione, da parte dell’Arma fermana, saranno garantiti anche per il futuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti