facebook twitter rss

Sindaci riformisti delle Marche senza tentennamenti sulla vaccinazione: “Accelerare, noi a disposizione”

SINDACI - "Noi sindaci riformisti crediamo che non possano e non debbano essere dati in questo momento messaggi equivoci o dubitativi nei confronti degli obblighi vaccinali o di possibili restrizioni legate al non esserlo, specie nella nostra Regione dove i dati dei contagi non sono incoraggianti"
Print Friendly, PDF & Email


Il nostro paese sta vivendo dentro questa emergenza pandemica una nuova fase molto particolare. Una fase nella quale siamo ripartiti o stiamo tentando di farlo e, in nessun modo, possiamo permetterci di fermarci nuovamente. L’Italia come è evidente, grazie ad una importante campagna vaccinale, sta affrontando il momento molto meglio degli altri paese a noi confinanti e su questa  linea dobbiamo proseguire. Ecco perché noi sindaci riformisti crediamo che non possano e non debbano essere dati in questo momento messaggi equivoci o dubitativi nei confronti degli obblighi vaccinali o di possibili restrizioni legate al non esserlo, specie nella nostra Regione dove i dati dei contagi non sono incoraggianti”. Sono le parole di Nazareno Franchellucci, sindaco di Porto Sant’Elpidio e presidente di Ali Marche.

“L’augurio è che anche l’Amministrazione Regionale tutta – scrive Franchellucci –  a partire dal Presidente, prenda questa posizione. Per questo siamo a disposizione per potenziare nuovamente la campagna vaccinale per la somministrazione della terza dose e siamo disponibili al dialogo operativo con i direttori di area vasta, sia per i dettagli operativi che per diffondere nella nostra comunità un messaggio chiaro: intensificare la campagna vaccinale senza se e senza ma”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti