facebook twitter rss

A piedi, in bike, immersi nella natura: si concludono (per ora) le escursioni di Marca Fermana

TURISMO - Nel corso del tempo SlowMarca ha attirato l’attenzione delle scuole e in particolare degli istituti superiori con vocazione turistica, diventando un case study di best practice tutto da replicare e declinare per le differenti tipologie di pubblico.
Print Friendly, PDF & Email


Dopo un anno di visite guidate presso i borghi della provincia di Fermo, si conclude la stagione 2021 delle escursioni alla scoperta del patrimonio storico artistico, del territorio e dei suoi prodotti manifatturieri ed enogastronomici di eccellenza. Le iniziative si sono svolte nei mesi primaverili e autunnali per una programmazione del tutto destagionalizzata, a cavallo tra la fine del 2020 e del 2021, nonostante i ripetuti stop and go dovuti alla pandemia in corso.

Nato dall’idea delle guide turistiche Alessandra Ferracuti e Sabina Salusti, il progetto SlowMarca ha subito incontrato l’interesse e il sostegno da parte dell’Associazione Marca Fermana che ne ha intuito immediatamente il potenziale. Negli ultimi 13 mesi, SlowMarca ha visto la collaborazione delle amministrazioni comunali, delle pro loco, delle associazioni di categoria, dei circoli culturali, dei piccoli produttori e artigiani locali e naturalmente delle guide turistiche che hanno accompagnato i gruppi, per un successo sempre garantito ad ogni tappa effettuata.

Con la frequenza di circa 2 appuntamenti mensili totalmente gratuiti organizzati in periodi di bassa stagione, l’associazione Marca Fermana si è fatta portavoce di un desiderio nuovo di turismo esperienziale, fatto di valorizzazione delle tradizioni, dei prodotti manifatturieri ed enogastronomici, di riscoperta di paesaggi e dei borghi che spesso attraversiamo troppo superficialmente senza notarne l’assoluta unicità e bellezza. Da SlowMarca, nello stesso periodo, sono nate anche altre due versioni: quella naturalistica chiamata NatureMarca e quella più sportiva che ha preso il nome di Marcainbike, entrambe condotte sempre da una guida professionista.

Nel corso del tempo SlowMarca ha attirato l’attenzione delle scuole e in particolare degli istituti superiori con vocazione turistica, diventando un case study di best practice tutto da replicare e declinare per le differenti tipologie di pubblico. Il ciclo di escursioni si è chiuso domenica 21 novembre con l’appuntamento di Marcainbike nel comune di Montegiorgio. Nel corso dell’anno sono stati toccati diversi comuni che hanno sempre risposto in maniera molto positiva. In particolare Slowmarca si è tenuta tra i vicoli, i musei e le chiese di Amandola, Belmonte Piceno, Falerone, Monte Urano, Montegranaro, Monteleone di Fermo, Sant’Elpidio a Mare e Torre di Palme; Marcaibike ha percorso le strade sterrate di Campofilone, Magliano di Tenna, Montegiorgio, Ponzano di Fermo e Servigliano. Infine Smerillo, Montefalcone Appennino, Monterubbiano e Pedaso sono stati i comuni protagonisti delle escursioni alla scoperta degli elementi naturali che contraddistinguono il nostro territorio, dal mare alla montagna, con le escursioni Naturemarca.

Tante le soddisfazioni raccolte in un anno intenso così come sono state tante le amicizie, le collaborazioni stimolanti e le scoperte all’interno di un territorio che non finisce mai di stupire nemmeno i professionisti del turismo. Si ringraziano tutte le guide che hanno partecipato e supportato il progetto, i comuni, le pro loco e le associazioni coinvolte nella realizzazione degli itinerari. L’appuntamento è quindi nei prossimi mesi con le nuove tappe nei restanti comuni da scoprire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti