facebook twitter rss

Jova Beach Party, i numeri del piano sicurezza. Stop a bottiglie in vetro, lattine e alcol superiore a 11 gradi

FERMO - In prefettura si è convenuto che il sindaco di Fermo adotti un’ordinanza specifica per il divieto di vendita e somministrazione di bevande in bottiglia in vetro e lattine, divieto di utilizzo di bottiglie in vetro e lattine e divieto di consumo di bevande con gradazione alcolica superiore all’11% in occasione della manifestazione»
Print Friendly, PDF & Email

Da dx il prefetto Vincenza Filippi e il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro

Ultimi ritocchi al piano per la sicurezza e l’ordine pubblico varato in occasione delle due date del ‘Jova Beach Party’ in programma a Lido di Fermo questo weekend; stamane in Prefettura, nel corso di una seduta del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal Prefetto di Fermo, Vincenza Filippi, sono state assunte ulteriori importanti misure, d’accordo con il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, i vertici provinciali delle forze dell’ordine e gli organizzatori della manifestazione, allo scopo di garantire il sereno svolgimento dell’evento, forse più atteso della stagione.

«Il Piano di safety and security per la due giorni di concerto, frutto del lungo lavoro portato avanti sia in sede di Comitato che nell’ambito della Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, attraverso diversi incontri fra tutte le parti coinvolte e numerosi sopralluoghi, prende in considerazione ogni aspetto dell’evento. Per quanto concerne la componente tecnica, è stata stabilita la presenza di 48 addetti antincendio, di cui 8 coordinatori – spiegano dalla prefettura – e 152 addetti steward per ciascuna serata (1 steward ogni 20 metri per l’intera area). L’apertura dei cancelli è prevista per le ore 14, dalle ore 15 si svolgeranno eventi di dj set e il concerto inizierà alle 20,15 fino alle ore 23,15. Fatta eccezione per gli spettatori che hanno acquistato i biglietti per l’area Pit-Gold, è previsto un unico ingresso all’area concerto da via Riva del Pescatore da cui si accederà ad un’ampia area nell’ambito della quale sono stati allestiti dei “foris”, percorsi di passaggio, per i controlli dei biglietti e della sicurezza, a cura del personale dell’organizzazione, con la supervisione del personale della Polizia di Stato. Molta attenzione è stata dedicata anche al piano parcheggi, che risulta essere strutturato in distinte aree, di seguito elencate in dettaglio: il parcheggio n. 3 dedicato al parcheggio dei pullman; il parcheggio n. 4 (capienza di 1400 posti) sarà riservato a coloro che sono in possesso del biglietto per il Pit-Gold e per l’area Vip; il parcheggio n. 2 prevede una capienza di 2900 posti il cui flusso verrà indirizzato verso nord; il parcheggio n. 5 è riservato, infine, ai residenti. In aggiunta alle aree, sono previste aree di parcheggio nella zona di San Marco alle Paludi e Porto sant’Elpidio che verranno utilizzate esclusivamente in caso di maltempo».

Per quanto concerne l’aspetto sanitario, le risorse che saranno messe in campo per le due giornate saranno identiche a quelle previste nel 2019. Nel dettaglio, saranno assicurate 7 ambulanze, 5 medici, 2 postazioni mediche avanzate e 15 equipaggi di soccorso base sul campo, con la possibilità di reperire anche personale infermieristico sia dall’Area Vasta 4 che dall’Area Vasta 5. Per quanto concerne i trasporti, la concentrazione maggiore di personale della  Polizia Ferroviaria avrà luogo presso la stazione di Porto San Giorgio, ma verrà presidiata anche la stazione ferroviaria di Porto Sant’Elpidio.

Sul piano della viabilità stradale, verrà  predisposta opportuna segnaletica per agevolare la fase di deflusso sulla SS16, con l’ausilio di personale che ne faciliti l’attraversamento dalle aree di parcheggio, anche avvalendosi di volontari della Protezione civile o di appartenenti alle varie associazioni. I servizi di viabilità in occasione dell’afflusso e del deflusso degli spettatori saranno disciplinati da personale della Polizia Locale di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio, per un totale di 52 operatori. La Guardia di Finanza Aereonavale di Ancona ha assicurato la presenza di 5 unità navali presenti nell’area, sia per la giornata del 5 che del 6 agosto, e altresì due missioni di volo di 2 ore cadauna. Anche la Guardia Costiera, che ha già adottato un provvedimento di divieto di balneazione dalle ore 20 fino a cessate esigenze nel tratto di mare antistante l’area interessata dallo svolgimento del concerto, sarà ovviamente impegnata nei giorni della manifestazione con un nucleo sommozzatori, un battello, due unità esterne di motovedetta, un’unità d’ altura nonché una pattuglia a terra. Il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco assicurerà un servizio di vigilanza con 17 unità e 4 mezzi per entrambe le giornate. Il raccordo operativo sarà assicurato attraverso la sala controllo adibita presso l’Hotel Royal di Lido di Fermo. I servizi di ordine e sicurezza pubblica, con l’impiego di personale interforze, si articoleranno in quattro turni per ciascuna delle due giornate di concerto previste. «Si è convenuto infine che il sindaco di Fermo adotti un’ordinanza specifica – concludono dalla prefettura – per il divieto di vendita e somministrazione di bevande in bottiglia in vetro e lattine, divieto di utilizzo di bottiglie in vetro e lattine e divieto di consumo di bevande con gradazione alcolica superiore all’11% in occasione della manifestazione».



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti