facebook twitter rss

La Futura 96 fa sperare: batte
il Portorecanati e scala
posizioni in vista dei playout

PROMOZIONE - Settimo risultato utile consecutivo fra le mura amiche per gli uomini di Di Clemente e aggancio all'Atletico Piceno. L'ultima giornata regolare decreterà chi tra Montecosaro e Monturano Campiglione sfiderà i rossoblù agli spareggi
sabato 29 aprile 2017 - Ore 20:08
Print Friendly, PDF & Email

Le squadre in campo al fischio d’inizio

CAPODARCO DI FERMO – All’Azzurra Colli bastava un solo punto per dichiararsi salva e di fatto pareggia. La Sangiorgese crolla in casa contro l’Aurora Treia. Si delinea così il tabellone dei playout. Con il Corridonia già retrocesso, saranno Monturano Campiglione, Montecosaro, Atletico Piceno e Futura 96 a condendersi i due pass per la permanenza nel campionato di Promozione. Ora restano da definirsi le posizioni finali di classifica delle quattro squadre con gli ultimi 90 minuti di settimana prossima.

IL TABELLINO

FUTURA 96 3 (4-3-3): Marziali; Smerilli, Murazzo Antonio, Bordoni, Mannozzi; Conte, Bartolini (36′ st Marzan), Murazzo Gianluca (25′ pt Bracciotti); Spinozzi Alessandro, Achilli (20′ st Pelliccetti), Giuliani. A disposizione: Verone, Vitellozzi, Cicchinè, Marcaccio. All. Maurizio Di Clemente

PORTORECANATI 1 (4-3-3): Di Lorenzo; Casson, Mandolini, Cento, Ciminari; Bartolacci, Thiam, Gasparini Davide (11′ st Tammaro); Diallo (15′ st Di Zillo), Storani, Garcìa. A disposizione: Isidori, Pandolfi, Stefanelli, Dovesi, Noto. All. Andrea Mazzaferro

RETI: 10′ pt Garcìa, 37′ pt Giuliani, 14′ st Bartolini, 33′ st Pelliccetti

ARBITRO: Matteo Bottin di Pesaro, Marco Leombruni di Macerata, Mattia Piccinini di Ancona

NOTE: Ammoniti Cento al 45′ pt, Cento al 13′ st; Espulso Cento al 13′ st

LA CRONACA

Al Postacchini i rossoblù locali inseguono tre punti fondamentali in chiave salvezza e scendono in campo con il consueto 4-3-3 con il tridente Spinozzi, Achilli, Giuliani. Di contro, gli arancioni di mister Mazzaferro, già salvi e con i playoff troppo distanti, si schierano a specchio con Diallo, Storani e Garcìa nel reparto avanzato. Match molto importante per i padroni di casa ai fini della classifica e lo si intuisce già dalle prime battute, dove in 7 minuti Achilli e compagni sfiorano il vantaggio in quattro diverse occasioni, con il tandem Mannozzi – Giuliani letali nel creare il panico sulla corsia di sinistra. La dura legge del calcio, però, non si smentisce mai e al 10′ dopo i gol mancati dai locali, arriva la rete ospite con il diagonale sinistro di Leopoldo Garcìa che infila Marziali.

La Futura 96 non si scompone e, nonostante il passivo, continua il forcing. I rossoblù creano molto ma concretizzano poco: prima viene annullata la marcatura di Bordoni per offside, poi Giuliani non riesce nel tap in da due passi sulla respinta di Di Lorenzo che non aveva bloccato la sfera. A metà primo tempo esce Gianluca Murazzo per infortunio e Di Clemente passa al 4-2-3-1 inserendo Bracciotti, Giuliani e Spinozzi alle spalle di Achilli. Il pareggio locale arriva a ridosso dell’intervallo: schema su palla inattiva, Bartolini non calcia in porta ma scarica e lascia l’incombenza a Bracciotti, quest’ultimo fa partire un violento mancino che s’infrange sul muro arancione, ma sulla ribattuta della difesa Giuliani in girata insacca di destro.

Nella ripresa gli arancioni spariscono dal campo e serve un super Di Lorenzo per tenere a galla il Portorecanati. Tuttavia al quarto d’ora della ripresa arriva l’episodio che sblocca il match: fallo di Cento su Giuliani lanciato a rete, secondo giallo, espulsione e calcio di rigore. L’esperto Bartolini si presenta sul dischetto e trasforma. Forti del vantaggio e della superiorità numerica ai padroni di casa non resta che addormentare il match e colpire nelle ripartenze. Proprio da una di queste, arriva il punto esclamativo sull’incontro: Bartolini verticalizza per Pelliccetti che si ritrova a tu per tu con Di Lorenzo e lo scavalca con un tocco morbido. Sul doppio vantaggio capodarchese il finale di gara diventa una semplice formalità. La Futura 96 non sbaglia nulla sia dal punto di vista tecnico-tattico sia dell’atteggiamento e guadagna la quintultima posizione. Ora agli uomini di Di Clemente restano 90 minuti di regular season, sabato in casa del Potenza Picena, poi saranno playout. Non rimane che da definire la posizione in cui la formazione fermana arriverà alla fatidica sfida salvezza.

Leonardo Nevischi

Fotogallery

L’esultanza di Giuliani al gol del pareggio

La rincorsa di Bartolini…

… il tiro…

… ed il gol del 2-1


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X