facebook twitter rss

Balestrieri: “Intervenire sulla piazza porta consensi, il resto viene dimenticato”

PORTO SANT'ELPIDIO - Torna all’attacco il capogruppo in consiglio comunale di Fratelli d’Italia, Andrea Balestrieri, che prende di mira i primi lavori al cineteatro Beniamino Gigli
lunedì 15 maggio 2017 - Ore 18:42
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Maikol Di Stefano

Questo è l’ennesimo spot elettorale di un’amministrazione targata Partito Democratico che ha cercato dal suo insediamento di non coinvolgere i cittadini sui temi più importanti e fondanti per questa città”. Torna all’attacco il capogruppo in consiglio comunale di Fratelli d’Italia, Andrea Balestrieri, che prende di mira i primi lavori al cineteatro Beniamino Gigli. “Si fanno articoloni con mega titoli per dire che nel Gigli ristrutturato sorgerà una nuova libreria come se ad oggi la città non ne possedesse una e anche ben posizionata in una zona tutto sommato tranquilla. Il privato un anno fa agli organi di stampa quando affermava di non voler ‘più investire a Porto Sant’ Elpidio perché il settore dell’edilizia era in forte crisi’ e che fino a quando sarebbe rimasto in vita ‘il teatro non avrebbe avuto alcuna modifica diversa da così com’e oggi’. – prosegue Balestrieri nel suo discorso – Ovviamente a distanza di un anno mi fa piacere sapere che il proprietario della struttura abbia ritrattato quanto detto, avviando i lavori preliminari al Gigli ancor prima che l’agenzia del demanio si esprima. Questo è un segno che veramente allora vuol riqualificare un bene che è al centro di una città anche nel caso il demanio si esprima in maniera negativa”.

Andrea Balestrieri

Al momento infatti sono iniziati i primi interventi di riqualificazione del cineteatro con la pulitura dopo anni di abbandono della corte esterna e la demolizione delle mura non vincolate. “Quello che vorrei sottolineare con grande fermezza e convinzione che per amore di questa città il nostro desiderio, come quello di tutti, è di rivedere un centro qualificato, ma tutto ciò deve necessariamente avvenire nella massima trasparenza e condivisione con la popolazione. Purtroppo però sappiamo benissimo che tutto ciò non è mai avvenuto salvo la presentazione del progetto a Villa Baruchello e poi il nulla più assoluto. – conclude Balestrieri – Oltre alla poca trasparenza con l’intera città e con spese totalmente non condivise, ci si sta preparando a mettere nel dimenticatoio tutto ciò che è di minore importanza perché si sa, l’operazione piazza porta consensi, il resto no”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X