facebook twitter rss

Consuntivo 2016:
ecco la ripartizione delle risorse pubbliche:
a sport e cultura il doppio del turismo

PORTO SAN GIORGIO - Il bilancio si chiude con un avanzo di amministrazione di poco più di 2mila euro. E’ questa la cifra al netto dei fondi di accantonamento e delle somme vincolate. Si parte da 3.750.478 euro e si arriva per l’appunto a circa 2mila euro, che resteranno nella disponibilità del prossimo esecutivo
lunedì 15 maggio 2017 - Ore 18:33
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi
Porta la data del 12 maggio. E’ la delibera di giunta che dà il via libera al conto consuntivo 2016. L’ultimo importante atto che dovrà essere approvato dal consiglio comunale prima delle elezioni di giugno. Salvo imprevisti, infatti, la civica assise verrà convocata per il 5 giugno. Il bilancio si chiude con un avanzo di amministrazione di poco più di 2mila euro. E’ questa la cifra al netto dei fondi di accantonamento e delle somme vincolate. Si parte da 3.750.478 euro e si arriva per l’appunto a circa 2mila euro, che resteranno nella disponibilità del prossimo esecutivo. Dando uno sguardo alla relazione che accompagna la delibera emergono numeri e dati importanti. Nel corso del 2016 sono state incassati dai tributi 10.192.067 euro mentre le entrate extra-tributarie ammontano a 4.170.103 euro. Tra queste spiccano i proventi derivanti dall’attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti: 895.717 euro. Gli uffici comunali hanno invece speso 20.878.617 euro così distribuiti: 14.260.207 euro per la parte cosiddetta “corrente”, 3.740.321 per quella “in conto capitale”, 566.796,78 come “rimborso prestiti”. “Abbiamo lavorato sodo ed il bilancio consuntivo risponde ai parametri di legge” conferma l’assessore Renato Bisonni. Lo dimostra quell’avanzo, piccolo però se raffrontato a quello registrato a fine 2015. Buttando un occhio sulle missioni, così vengono definiti i macro-obiettivi di un comune, si nota che per la categoria “servizi istituzionali, generali e di gestione” sono stati spesi 3.488.423 euro, mentre per l’ordine e la pubblica sicurezza 751.904 euro. Supera il milione, per la precisione 1.153.334 euro, l’investimento nella istruzione e nel diritto allo studio. Mentre per il sociale l’amministrazione Loira ha stanziato 2.351.525 euro. Per il turismo 281.959 euro, per la categoria “politiche giovanili, sport e tempo libero” 549.293 euro. Ammontano invece a 432.867 euro le spese destinate alla tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X