facebook twitter rss

Danni del terremoto, la comunità di Massa Fermana mobilitata: la prima comunione si fa in piazza

MASSA FERMANA - L’unica chiesa è stata dichiarata inagibile a causa del terremoto, da qui la mobilitazione che ha coinvolto volontariamente un geometra e un'azienda di cappelli oltre che tutta la comunità parrocchiale
martedì 16 maggio 2017 - Ore 19:15
Print Friendly, PDF & Email

 

di Matteo Achilli

Massa Fermana, come altri comuni della media Valle Del Tenna, è stato colpito pesantemente dal terremoto tanto che è uno dei comuni inseriti del cratere. La comunità parrocchiale si è posta così l’interrogativo su dove celebrare la Santa Messa per la prima comunione, in quanto l’unica Chiesa è stata dichiarata inagibile a causa del terremoto. La stessa parrocchia si è trovata di fronte a una scelta: celebrare la Messa in un piccolo teatrino che non avrebbe potuto ospitare più di 50 persone oppure spostarsi in un comune limitrofo e togliere una giornata di festa a tutti i compaesani.
Di fronte a queste opzioni, la comunità parrocchiale, i genitori e i cittadini, hanno preso la decisione più rischiosa, di celebrare la Santa Messa per la prima comunione all’aperto nella piazza del paese.

Con un progetto di un geometra elaborato gratuitamente, il tessuto offerto da un’impresa locale che produce cappelli e cucita con cura dalla nonna di una comunicante sono stati preparati dei teloni che istallati nella piazza fungevano da tetto fatto per proteggere dal sole i partecipanti. Un’altra impresa locale di cappelli ha offerto gratuitamente un bellissimo tappeto azzurro come il colore del manto della Madonna. Il sostegno dato del Comune di Massa Fermana mettendo a disposizione la Piazza e stampando gli opuscoli per tutti i partecipanti a questa meravigliosa funzione e della Pro Loco che ha fornito le sedie e collaborato alla preparazione.
Il lavoro dei genitori che si sono adoperati per l’organizzazione, la preparazione e montaggio della struttura superando le difficoltà. Lo straordinario Coro di Massa Fermana che già alle 6 del mattino erano al lavoro per preparare la strumentazione e provare i canti.
Gli infaticabili catechisti sempre a disposizione per la realizzazione di questo evento.
Tutte queste sinergie, il lavoro, la tenacia, l’attaccamento al paese e soprattutto l’Amore per i figli, hanno reso la celebrazione della Santa Messa per la Prima Comunione di una bellezza straordinaria apprezzata con stupore da tutti i partecipanti e regalando forti emozioni ai 7 bambini che hanno ricevuto il Sacramento della prima Comunione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X