facebook twitter rss

Magliette gialle nei luoghi del sisma, Putzu categorico: “Vergognoso, da Renzi e Ceriscioli disagi e mancate risposte”

IL CASO - Andrea Putzi: "Ancora una volta il Partito Democratico, con in testa il suo segretario Renzi, continua a fare spot elettorali facendo sciacallaggio politico nei confronti delle popolazioni colpite dal sisma"
giovedì 18 maggio 2017 - Ore 10:49
Print Friendly, PDF & Email


Andrea Putzu (Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale) è quanto mai categorico in merito all’iniziativa lanciata dal segretario del Pd Matteo Renzi relativa alla presenza delle magliette gialle, domenica, nei comuni colpiti dal sisma. “Ancora una volta – spiega Putzu –  il Partito Democratico, con in testa il suo segretario Renzi, continua a fare spot elettorali facendo sciacallaggio politico nei confronti delle popolazioni colpite dal sisma. È vergognoso che un ex Premier e segretario del Partito che governa le regioni colpite dal terremoto faccia un annuncio per andare a pulire le strade delle zone terremotate. Consiglio a Matteo Renzi di non andare in quelle zone perché rischierebbe di fare casini e di prendere qualche ceffone perché è il suo partito che ha creato un disagio ancora più grande non avendo dato risposte certe in merito all’emergenza ed alla ricostruzione”.

Putzuc he sottolinea:: “Sono passati troppi mesi dopo le varie scosse di terremoto che hanno costretto i cittadini delle zone a scappare nelle strutture ricettive della costa, dove la Regione Marche con a capo il Governatore Ceriscioli ha creato grandi disagi sia ai cittadini che alle stesse strutture ricettive che li hanno ospitati e ancora oggi nessuno sa quali siano i tempi certi per la ricostruzione dei moduli abitativi. Cari amministratori e politici del Pd dopo i tanti proclami fatti e la tanta inutile demagogia vi consiglio di pulire le vostre coscienze invece di andare in mezzo alla strada solo quando vi fa comodo perché i cittadini marchigiani sono stufi di voi e non ne possono più della vostra incapacità di saper amministrare neanche un condominio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X