facebook twitter rss

Isc Nardi: “Cento passi”
per non dimenticare Falcone e Borsellino

PORTO SAN GIORGIO - Domani verranno piantati due alberi nei cortili delle scuole in viale dei Pini e in via Pirandello a partire dalle 10,30, in ricordo dei giudici uccisi dalla Mafia, addobbati con i bigliettini scritti dagli studenti
mercoledì 24 maggio 2017 - Ore 13:57
Print Friendly, PDF & Email


Si è concluso con ragazzi e ospiti a cantare tutti assieme la canzone “Cento passi”, dedicata a Peppino Impastato, lo spettacolo organizzato dall’Isc Nardi di Porto San Giorgio, dal Comune e dal Tavolo della Legalità per commemorare il venticinquesimo anniversario dell’uccisione dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. “Oltre duecento gli alunni – fanno sapere dall’Isc Nardi – presenti al teatro comunale assieme ad Anna Petrozzi, giornalista d’inchiesta e caporedattore della rivista Antimafia Duemila, al sindaco Nicola Loira, all’assessore all’Istruzione Francesco Gramegna, alla presidente della provincia Moira Canigola e alla dirigente dell’istituto Daniela Medori. Uno spettacolo nel quale non sono mancati i momenti emozionanti, dai video su Falcone e Borsellino alle musiche eseguite dagli stessi ragazzi dell’indirizzo musicale, dalle letture alle recitazioni, fino alle riflessioni e agli interventi. In teatro sono stati anche portati i due alberi che verranno piantati domani nei cortili delle scuole in Viale dei Pini e in via Pirandello a partire dalle 10,30, in ricordo dei giudici uccisi dalla Mafia, addobbati con i bigliettini scritti dagli studenti. Un’iniziativa voluta dall’istituto sangiorgese con l’obiettivo di educare gli alunni a essere cittadini responsabili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X