facebook twitter rss

L’Info Desk Terremoto di Confcommercio fa tappa ad Amandola

POST SISMA - Lunedì 29 maggio importante momento di contatto tra i professionisti di Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali e gli imprenditori della zona colpita
venerdì 26 maggio 2017 - Ore 11:32
Print Friendly, PDF & Email

Massimiliano Polacco, direttore di Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali

A gennaio è stato uno dei momenti di confronto più apprezzati dalle Imprese danneggiate dal terremoto che volevano comprendere e programmare come poter ripartire dopo il terribile sisma. In quell’occasione Info Desk Terremoto è stato un importantissimo momento di contatto tra i professionisti di Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali e decine di imprenditori della zona sismica. Assieme hanno gettato le basi per ricominciare. Oggi si può passare alle fondamenta della ripresa dato che a distanza di alcuni mesi ci sono delle novità sostanziali per le attività economiche delle aree terremotate soprattutto alla luce delle nuove disposizioni normative.

Per questo Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali ha deciso di organizzare un secondo ciclo di Info Desk Terremoto, che è partito giovedì 18 maggio da San Severino Marche e che si concluderà, dopo le tappe di Camerino e Tolentino, lunedì 29 maggio ad Amandola.

I professionisti di Confcommercio Marche Centrali saranno a disposizione degli imprenditori grazie all’ospitalità del Comune di Amandola che ha concesso l’Ufficio Europa per ricevere gli operatori. I tecnici di Confcommercio offriranno, nella giornata del 29 maggio, la propria consulenza alle Aziende all’interno del Comune di Amandola, sito in piazza Risorgimento, dalle 9 e 30 alle 13 la mattina e dalle 14 alle 17 e 30 il pomeriggio.

Le consulenze saranno personalizzate e riguarderanno principalmente quattro ambiti: Credito, Lavoro, Normativo Tecnico, Tributario. Il nuovo ciclo di Info Desk Terremoto è il coronamento di un lavoro molto impegnativo fatto da Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali: molte delle richieste ritenute fondamentali dall’Organizzazione sono state infatti accolte come il riconoscimento del danno indiretto, l’istituzione di zone franche urbane, lo sblocco di alcune ordinanze del Commissario Straordinario per favorire ricostruzione e delocalizzazione temporanea delle Imprese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X