facebook twitter rss

Allievi della Fermana, il bilancio
di mister Andrea Del Gatto

GIOVANILI - Scende la stagione anche sul settore giovanile canarino. Il consuntivo della selezione 2000 e 2001 direttamente dagli umori del tecnico
sabato 27 maggio 2017 - Ore 13:17
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Del Gatto

FERMO- Una stagione da incorniciare quella del 2016/17 non solo per la Prima Squadra canarina, ma anche per gli Allievi di mister Andrea Del Gatto che domenica scorsa, in quel di Macerata, hanno concluso al secondo posto il loro campionato regionale, battuti solo in finale dal Senigallia dopo un eccellente cammino.

Grandissima la soddisfazione da parte del sodalizio gialloblù. In settimana sono arrivati anche i complimenti ufficiali da parte dell’amministrazione comunale, che ha pubblicamente lodato l’eccellente campionato di una squadra composta da ragazzi provenienti da tutto il territorio (Porto Samt’Elpidio, Porto San Giorgio, Montegranaro, Monte Urano Santa Vittoria in Matenano, Pedaso, Grottazzolina e Servigliano).

Nati tra il 2000 e il 2001, i giovani canarini sono l’espressione concreta di un calcio di respiro provinciale e di grande esempio per il circondario, proprio come era nei sogni e nei progetti della Società.

Bilancio dunque più che positivo per Andrea Del Gatto, che dopo una bella carriera da calciatore e le esperienze di qualche anno or sono alla guida di gruppi di “grandi” e di alcune realtà limitrofe, è tornato alla sua passione, il calcio giovanile, dimostrando capacità e carattere e portando i ragazzi della sua città a vivere una stagione ricca di soddisfazioni.

“Prima di tutto voglio ringraziare la società per la grande occasione che mi è stata offerta. Un doveroso grazie anche a tutti i miei collaboratori in panchina, a Fabio Scoponi, al responsabile del settore giovanile Pierluigi Paolini e al direttore Conti per la fiducia che mi hanno dato. Un applauso inoltre a tutti ragazzi per la bella avventura che abbiamo vissuto insieme – ha dichiarato il mister – un gruppo con una bella impronta, votato all’ascolto e ben impostato, segno che sia la società sia chi mi aveva preceduto erano stati capaci di trasmettere contenuti tecnici e umani di grande spessore”.

“Una cavalcata entusiasmante quasi come quella della Prima squadra. Insieme ai ragazzi di Flavio Destro abbiamo messo il nostro nome in una stagione da incorniciare – ha proseguito Del Gatto – dopo aver superato l’ambito provinciale (Veregrense, Tirassegno, AFC Fermo le contendenti), abbiamo vinto il Torneo delle Prime e siamo riusciti a trionfare anche nel torneo regionale (sbaragliata la concorrenza di Monticelli, Sambenedettese, Porto D’Ascoli e Castel di Lama). La semifinale al Bruno Recchioni contro la Junior Jesina, con diversi tifosi a sostenerci, è stata davvero emozionante. Peccato per la finale, i ragazzi ci tenevano molto e sono ancora un po’ delusi: nel calcio però ci sta che le gare prendano un corso diverso dopo un episodio. I verdetti del rettangolo verde vanno sempre accettati. Un grande cammino di crescita quello intrapreso insieme, per il quale ringraziamo sinceramente tutti dell’affetto e dell’attenzione che ci hanno dimostrato. Un percorso che mi rende orgoglioso e che ci vede ancora impegnati con il Trofeo Velox. Il prossimo impegno sarà giovedì 1 giugno a Collevario, alle 21.00 contro il Fano – ha concluso Del Gatto – poi vedremo insieme alla società cosa ci riserverà il futuro. Porteremo tutti dentro per sempre i ricordi bellissimi di questa stagione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X