facebook twitter rss

Finale playoff di Terza Categoria:
il Recretivo Porto Sant’Elpidio
cerca la promozione

CALCIO - Oggi alle ore 16.30 all'Attorri di Piane di Montegiorgio i neroverdi sfideranno la Real 2000 con in palio il passaggio in 2^ Categoria. Il capitano della formazione elpidiense: "Non ci poniamo limiti".
sabato 27 maggio 2017 - Ore 11:25
Print Friendly, PDF & Email

I ragazzi del Recretivo Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT’ELPIDIO – Dopo aver sconfitto di misura il Magliano nel primo turno playoff, la banda di Sandro Cardarelli si prepara ad affrontare la Real 2000, reduce dalla vittoria sul San Giuseppe. Sarà una finale apertissima, dove il Recreativo avrà il fattore campo contro, ma proverà comunque a strappare il pass per la Seconda Categoria per raggiungere, così, la Corva Calcio. A poche ore dalla finale dell’ Attorri di Montegiorgio, a parlare è il capitano neroverde Gianluca Martellini.

Come arriva la squadra alla finale? Siete fiduciosi?

“Affronteremo questa finale con la consapevolezza che andremo a disputarla contro una squadra veramente forte e attrezzata, creata ad inizio stagione per essere in cima alla classifica e lottare con la Corva per il primato. Scenderemo in campo con il solito spirito recreativo, sacrificandoci e lottando su ogni pallone fino al fischio finale. Sappiamo che sarà una partita difficile ma siamo un gruppo unito e motivato, 25 “fratelli” che ogni sabato sono pronti a dare il massimo per questa maglia”.

Una stagione fantastica la vostra, dove la promozione potrebbe essere la ciliegina sulla torta. In caso di sconfitta, sarà un fallimento o già siete orgogliosi del risultato raggiunto?

“Qualsiasi sarà il risultato questa stagione è stata molto positiva, l’obiettivo iniziale era riscattare la stagione dell’anno scorso raggiungendo almeno i playoff e ci siamo riusciti. Ora non ci poniamo limiti, siamo riusciti a sconfiggere il Magliano che secondo me gioca il miglior calcio del nostro girone. Sappiamo che sarà durissima ma sicuramente se avremo la determinazione della scorsa settimana daremo del filo da torcere al Real 2000”.

Martellini in qualità di capitano sente più degli altri la responsabilità e l’importanza della partita?

“Sono veramente onorato di essere il capitano di questo gruppo, che ha dei valori umani veramente incredibili. Sappiamo benissimo che non siamo una squadra di fenomeni, ogni campionato che abbiamo affrontato ci siamo scontrati con compagini molto più attrezzate e con giocatori di “altre categorie “. Il nostro segreto è l’amore che abbiamo verso questo sport, i risultati sono sì importanti ma prima di tutto viene il gruppo. Esempio lampante 4 anni fa, abbiamo perso lo spareggio per andare in Seconda Categoria. La delusione era enorme, ma la stessa sera a cena ci siamo ritrovati in 40 tra giocatori, tifosi e amici uniti nella stessa tavola pronti a cancellare quella brutta giornata come una grande famiglia. Ecco mi sento onorato di far parte di tutto questo”.

I tifosi potranno essere il cosiddetto “dodicesimo uomo”, che cornice di pubblico vi aspettate questo pomeriggio?

“I tifosi sono veramente speciali, ogni sabato ci trasmettono una carica incredibile. Il legame che si è creato con loro è qualcosa di fantastico, ormai squadra, società e tifosi sono parte di un unico gruppo. Siamo sicuri che anche oggi dagli spalti si sentiranno le loro voci e il loro supporto, ne abbiamo bisogno per affrontare questa battaglia!”.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X