facebook twitter rss

Il Centro-Uniti per Loira
si presenta alla città:
“Concretezza e continuità”

PORTO SAN GIORGIO - Tra le proposte della lista in cui è candidato il presidente del consiglio, Catalini, la creazione di un ostello per la gioventù e nuovi investimenti a supporto di una politica turistica destinata all’accoglienza dei ragazzi
lunedì 29 maggio 2017 - Ore 19:52
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi
Prima uscita ufficiale poco fa per la lista Il Centro-Uniti per Loira, formazione che si schiera con il sindaco uscente. Civica pura che, come dice anche il nome, si colloca al centro dello scenario politico. Ne fa parte, tra gli altri, anche il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Catalini. Nata dalle ceneri di Porto San Giorgio si muove, la compagine è rappresentata da diverse professionalità. “Rappresentiamo tutte le categorie produttive e sociali della città” hanno rimarcato i suoi componenti riuniti per l’occasione al Giardino d’Estate. “Puntiamo alla concretezza ed alla continuità” sono state le prime parole di Catalini che ha anche annunciato “abbiamo già il progetto per la seconda pista ciclabile che passerà sul lungomare e collegherà la città a Marina Palmense”. Catalini punta tanto sul concetto di continuità. “Alcuni progetti hanno bisogno di tempo, bisogna raccogliere autorizzazioni e fare i conti con la burocrazia, dal 12 giugno dobbiamo riprendere in mano le pianificazioni già avviate sul tavolo dei tecnici comunali”. E poi la lista, composta da nove donne su sedici aspiranti consiglieri. “Persone capaci ed impegnate come professionisti – li ha definite Catalini – volti nuovi che si affacciano per la prima volta alla politica”. Il presidente del consiglio ha ripercorso il lavoro svolto dall’amministrazione Loira in questi cinque anni con particolare riferimento ai settori del sociale e dell’istruzione. Tra le proposte della lista la creazione di un ostello per la gioventù che manca nella provincia di Fermo (e sarebbe stata anche individuata una struttura a nord del paese) e nuovi investimenti a supporto di una politica turistica destinata all’accoglienza dei ragazzi. Spazio pure allo sport attraverso la valorizzazione degli impianti esistenti. Atletica, tennis, ginnastica artistica diventano così veicoli di promozione turistica per Porto San Giorgio. E’ stata poi la volta del candidato sindaco, Nicola Loira. “La campagna elettorale sta volgendo al suo momento cruciale, l’11 giugno, e ci stiamo arrivando con entusiasmo e la consapevolezza di aver fatto bene. Abbiamo la credibilità che nasce da cinque anni di lavoro che questa amministrazione ha portato avanti con serietà. Porto San Giorgio deve poter conoscere una situazione già sperimentata da altri Comuni vicini, quella di dare una prospettiva di dieci anni ad un sindaco, unico modo per affrontare le questioni più complesse. E’ avvilente sentire i nostri giovani parlare di perla dell’Adriatico e Riva Fiorita, periodi che non hanno vissuto. Ebbene è il momento di dare risposte alla città. Abbiamo vissuto questi cinque anni con la consapevolezza di cambiare pagina”. Loira ha elencato le opere realizzate dalla giunta e dalla sua maggioranza in un mandato “grazie anche alla disponibilità dei partiti e dei movimenti che componevano quella amministrazione e che dovrà essere la condizione per ripartire il 12 giugno”. Il sindaco uscente ha inoltre rimarcato l’impegno per rendere “sempre più di qualità il menù della mensa scolastica”. Tema anche questo molto sentito dalla lista Il Centro. “Il secondo mandato ci consentirà di sbloccare tutte quelle situazioni che porteranno Porto San Giorgio nel futuro” la chiosa di Loira.

Il presidente del consiglio, candidato nella lista Il Centro, Giuseppe Catalini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X