facebook twitter rss

Terrenzi: “Obiettivo vincere al primo turno, nessun accordo in caso di ballottaggio”

SANT'ELPIDIO A MARE - Il sindaco uscente: "Con le liste Partecipazione Democratica, Partito Democratico, Sant’Elpidio al Centro, Partecipazione e Territorio, Rivoluzione Cristiana abbiamo iniziato un cammino che intendiamo portare a termine senza accordi di nessun tipo"
lunedì 29 maggio 2017 - Ore 12:14
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessio Terrenzi

“Nel corso degli incontri organizzati  ho avuto modo, fino ad ora, di ascoltare le istanze che arrivano dal territorio – dice il candidato Sindaco Alessio Terrenzi – che peraltro conosco bene visto che nel corso dei cinque anni di amministrazione ho avuto molteplici occasioni di confrontarmi con la cittadinanza sia in assemblee pubbliche che nei colloqui individuali avuti incontrando quotidianamente la cittadinanza. Tante risposte sono state date e per altre stiamo lavorando ma siamo ben consapevoli che ci sia ancora tanto da fare: il nostro è un territorio vasto, con diverse necessità e caratteristiche ed intendiamo continuare a dare ad ogni zona la dovuta attenzione”.
Nel pieno della campagna elettorale il candidato sindaco di Sant’Elpidio a Mare punta alla vittoria. “L’obiettivo è quello di vincere al primo turno – ammette Terrenzi – e se questo non dovesse avvenire, con la mia coalizione chiederò la fiducia degli elettori al ballottaggio senza accordi di nessun tipo. L’esperienza mi porta a dire che sarebbe impossibile governare con chi non ha la nostra stessa identità. Con le liste Partecipazione Democratica, Partito Democratico, Sant’Elpidio al Centro, Partecipazione e Territorio, Rivoluzione Cristiana abbiamo iniziato un cammino che intendiamo portare a termine senza accordi di nessun tipo: sono certo di avere tutte le carte in regola per poter chiedere fiducia agli elettori al primo turno così come all’eventuale ballottaggio. Idee, persone di buona volontà, entusiasmo, obiettivi ben chiari in mente mossi dall’amore incondizionato per la nostra Città: credo di poter dire che gli ingredienti giusti per chiedere fiducia agli elettori ci siano tutti. Non sono disposto a stringere accordi di nessun tipo: agli elettori proponiamo un candidato che, da Sindaco in carica, ha lavorato a tempo pieno per la sua Città, che si è sempre relazionato con tutti con spirito di mediazione, che ha avuto in mente sempre e solo il bene della collettività; proponiamo un programma credibile, in continuità con le scelte fatte fino ad ora. Gli accordi ai fini elettorali non ci interessano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X