facebook twitter rss

Bilancio Terrenzi, Democratici e Popolari e Lista Lattanzi attaccano: “Documento contabile disastroso”

SANT'ELPIDIO A MARE - "Non sorprende quindi che siano ad arte, messe in giro voci, da professionisti della calunnia che vedrebbero Lattanzi e Diomedi presenti in una futura giunta del sindaco Conti"
mercoledì 31 maggio 2017 - Ore 17:52
Print Friendly, PDF & Email

“Il bilancio consuntivo recentemente approvato dal comune di Sant’Elpidio a Mare, è la dimostrazione di come la gestione pubblica affidata ai partiti in generale ed al Pd cittadino in particolare, possa essere dannosa per i cittadini Elpidiensi.  Ci troviamo di fronte infatti ad un documento contabile disastroso e le cui conseguenze saranno pagate dai cittadini o con nuove tasse o con il taglio dei servizi”. Inizia così il duro attacco del  coordinamento Democratici e Popolari – Lista Lattanzi alla gestione dell’ente pubblico da parte dell’amministrazione Terrenzi.

“La spesa corrente improduttiva, è aumentata di 700 mila euro, anche gli introiti degli oneri di urbanizzazione in precedenza destinati agli investimenti sono finiti in spesa corrente.  La gestione corrente si è chiusa con un passivo di 350 mila euro , i residui attivi, ovvero i crediti non ancora riscossi riferiti agli esercizi precedenti, e i residui passivi, vale a dire i debiti non ancora pagati sempre riferiti agli esercizi passati , sono letteralmente esplosi negli ultimi due anni. I residui ammontavano in totale a circa 2 milioni di euro nel 2014, quando a guidare il bilancio era Franco Lattanzi, sono ora circa 18 milioni (11 di attivi e 7 di passivi), come risulta dalla relazione dei Revisori, da quando Terrenzi ha chiamato l’esponente del PD Clementi.  Il bilancio comunale galleggia letteralmente e pericolosamente su di un mare di residui, e per sovrappiù l’organo tecnico di revisione contabile ha pure messo nero su bianco che per questa montagna di residui “non sempre risultano verificati i presupposti per la loro iscrizione e/o mantenimento”. Insomma il bilancio comunale che nei primi due anni di amministrazione, grazie alle scelte politiche effettuate da noi era stato risanato, è di nuovo in una situazione di grave squilibrio e questo grazie alla scelta scellerata di terrenzi che tradendo gli elettori, lo ha rimesso nelle mani di quel PD che già in passato aveva dato pessima prova di sé e che neppure oggi si smentisce”.

Attacco che prosegue: “Sentire poi Terrenzi, in occasione del dibattito tra candidati, dimenticarsi di fare il sindaco proprio grazie ai Democratici E Popolari, gettare fango sull’ operato degli allora assessori Franco Lattanzi e Marcello Diomedi, che hanno dato un contributo fondamentale a risollevare il comune dalle secche nelle quali lo aveva gettato il PD e Terrenzi stesso che della giunta Mezzanotte ha a lungo fatto parte, fa più ribrezzo che rabbia constatando quanto poco spazio abbia l’etica nella sua concezione della politica.  Non sorprende quindi che siano ad arte, messe in giro voci, da professionisti della calunnia che vedrebbero Lattanzi e Diomedi presenti in una futura giunta del sindaco Conti, a costoro vogliamo subito dire che altri in questo Comune campano di sola politica e hanno a tutti i costi necessità di avere le terga ben incollate alla poltrona.
Lattanzi e Diomedi che hanno ricoperto cariche pubbliche con “disciplina e onore” come prevede la nostra Costituzione, nello spirito innovativo che caratterizza la coalizione della quale fanno parte, hanno fin da subito deciso che in nessun caso faranno parte dell’esecutivo che Fabio Conti sarà chiamato a nominare, una volta eletto Sindaco. Invitiamo infine costoro, che pro domo sua mettono immotivatamente in giro certe voci, a guardarsi qualche volta allo specchio e farsi un esame di coscienza, ammesso e non concesso che ne abbiano una.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X