facebook twitter rss

Perquisizione della polizia:
spuntano una katana
e un coltello a serramanico

PORTO SAN GIORGIO - Nei guai un giovane di origini marocchine con precedenti di polizia. Segnalato alla Procura. Le due armi sono state poste sotto sequestro dai poliziotti
venerdì 9 giugno 2017 - Ore 16:08
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Personale del Commissariato di polizia di Fermo ha segnalato alla Procura della Repubblica per aver detenuto nella sua abitazione una katana, un marocchino di anni 28, domiciliato a Porto San Giorgio.

Gli agenti del commissariato, nell’ambito delle attività volte al contrasto dei reati predatori hanno accertato che il giovane deteneva nella sua abitazione una katana di grosse dimensioni.

Sulla scorta dei primi riscontri investigativi e dei precedenti di polizia che l’uomo annovera per lesioni personali, violazioni della Legge sugli stupefacenti, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, estorsione, porto di oggetti atti ad offendere, nella prima mattinata di ieri i poliziotti hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione dell’uomo. Durante l’esecuzione dell’atto di polizia giudiziaria il personale della Polizia di Stato ha trovato, nella camera da letto, una spada giapponese, modello katana, con relativa custodia in legno di colore marrone chiaro, della lunghezza complessiva di 99,5 metri e con la lama della lunghezza di 66,5 metri. Nel proseguo, nel soggiorno dell’appartamento occupato dal ragazzo gli agenti hanno rinvenuto anche un coltello a serramanico, con doppia lama, una superiore e l’altra inferiore, della lunghezza complessiva di 26 centimetri. Le due armi sono state poste sotto sequestro e il ragazzo è stato segnalato alla Procura della Repubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



2 commenti

  1. 1
    Fabrizio Esposto via Facebook il 9 giugno 2017 alle 16:24

    Via tutti questi marocchini da PSG lo volete capire che portano solo guai?

  2. 2
    Enzo Cini via Facebook il 9 giugno 2017 alle 20:47

    Grazie PD e grillini.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X