facebook twitter rss

Lo sfogo di Agostini dopo la sconfitta:
“Sono incredulo, sereno e sollevato”

PORTO SAN GIORGIO – Andrea Agostini: "Evidentemente non siamo la maggioranza e non siamo rappresentativi del sentire sangiorgese. Questo mi rincuora perché allora non siamo quelli della città depressa, dei T-red”
lunedì 12 giugno 2017 - Ore 12:33
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Agostini questa mattina nella sede elettorale

 

di Sandro Renzi

Andrea Agostini si ferma al 21,94%. L’ex primo cittadino viene doppiato da Loira. A distanza di poche ore dalla chiusura delle urne, la sede elettorale dei civici in viale Roma riapre i battenti. A parlare è Agostini, che ha seguito lo spoglio delle schede da casa fino a tarda notte. Saluta i candidati, li ringrazia, analizza il voto a caldo. Lo applaudono. Inclemente per lui, fermato dalla corazzata Loira al primo turno. Risultato deludente perché non è stato centrato neanche l’obiettivo minimo del ballottaggio. E dire che tutta la coalizione ci credeva, da Forza Italia a Fratelli d’Italia, dai commercianti a Viva San Giorgio. Sembrava a portata a di mano. Anche per la forza dei numeri (7 liste) ed un piccolo esercito di candidati. Ma qualcosa, evidentemente, non ha funzionato. 

Il rapporto Agostini-elettori sembra essersi incrinato. “Sono incredulo, sereno e sollevato –esordisce Agostini- non mi aspettavo in effetti questo risultato, sì ad un Loira bis ma non con questi numeri. Evidentemente non siamo la maggioranza e non siamo rappresentativi del sentire sangiorgese. Questo mi rincuora perché allora non siamo quelli della città depressa, dei T-red”. Non esiste un Pd che non sia renziano, sostiene Agostini, che ha vinto e che ha portato al successo Loira. Analizza anche le preferenze ottenute dagli assessori. “Rivolgo i miei complimenti a Vesprini –prosegue l’ex primo cittadino- ma noto anche una Ciabattoni che prende oltre 200 voti nonostante il fallimento del commercio e del turismo in città. Segno che sanno gestire il consenso. E questo per “l’incredulo”. “Ma sono anche sereno. Non volevo candidarmi. Non abbiamo sbagliato nulla. Di più non potevamo fare”. prosegue Agostini. No ad altre candidature annuncia. “Penso di aver dato il massimo in passato e farò opposizione per i prossimi cinque anni testimoniando i nostri valori”.

Agostini è anche sollevato, però, consapevole di aver fatto tutto quello che si poteva per la città. “Se un corpo vuole essere morto non puoi imporgli di risollevarsi” osserva. “Congratulazioni a Nicola per il risultato, e la bontà della persona ma rammarico perché a gestire la città non sarà lui ma altri”. Da qui l’appello al nuovo sindaco.”Deve prendere in mano Porto San Giorgio. Ha i numeri e le idee per fare bene, liberendosi di chi ha affossato la città fino ad ora”. Dai banchi dell’opposizione garantisce la disponibilità a collaborare “e spero non ci sia bisogno di tornare a parlare di trasparenza”. Fa le congratulazioni al Pd per il risultato anche se non ne condivide il metodo. Torna a parlare anche della mancata unione nel centrodestra. “Se non ci fossero state dinamiche divisive forse avremmo ottenuto un altro risultato” spiega ancora Agostini riferendosi in primis ai suoi competitor Petracci e Marinangeli. Si emoziona infine quando si riferisce ai candidati consiglieri. “Al di là di tutto resta il fatto che la vostra amicizia supera di gran lunga questa delusione politica” chiosa Agostini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



2 commenti

  1. 1
    Diac Marco Tesi via Facebook il 12 giugno 2017 alle 14:13

    Hai capito che un amministratore che non e’ riuscito a tenere in piedi una giu ta e’ meglio che cambi mestiere

  2. 2
    Carlo Morelli via Facebook il 12 giugno 2017 alle 14:41

    Per battere un sindaco come Loira,l unico in 40 anni che è riuscito a migliorare la città un sindaco concreto che nn ha appoggiato nessuna speculazione edilizia ci voleva un programma di un certo spessore che nessuno ha proposto.
    Ci voleva un fronte più compatto un solo avversario…
    agostini paga un opposizione fatta molto male… troppo personale ..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X