fbpx
facebook twitter rss

Nuova Questura, Calcinaro resta con i piedi per terra: “Contento del passo avanti ma serve cautela”

FERMO - Il sindaco Paolo Calcinaro:"Mi riservo, insieme alla Prefettura, d'incontrare il funzionario dirigente anche per capire l'impostazione logistica di un cambiamento che arriverà presumo entro fine anno. Uno spostamento fisico e un'implementazione del personale"
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Calcinaro e il Prefetto Mara Di Lullo

di Paolo Paoletti

E’ soddisfatto ma resta con i piedi per terra il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro in merito alla notizia della promozione conferita al vice questore di Terni Luciano Soricelli a cui è stato affidato l’incarico di costituzione della nuova Questura di Fermo (leggi l’articolo). 

“Sono contento di questo passo in avanti verso il miglioramento della situazione – spiega Calcunaro – mi fa piacere che venga dopo l’interlocuzione avuta nei mesi scorsi con i parlamentari del fermano e il sottosegretario agli Interni Giampiero Bocci . A riguardo ci fu anche la missiva mandata al sottosegretario proprio in riferimento a quel colloquio. Mi riservo, insieme alla Prefettura, d’incontrare il funzionario dirigente anche per capire l’impostazione logistica di un cambiamento che arriverà presumo entro fine anno. Uno spostamento fisico e un’implementazione del personale”.

Calcinaro che aggiunge: “Sono passaggi delicati che poi riguardano anche una visione più ampia e differente visto che ci sono anche altre situazioni come Fermo. Credo che da parte nostra sia necessario trattare la vicenda con la massima cautela agendo passo passo senza fare fughe in avanti. Continueremo il contatto con il ministero dell’Intero e con il sottosegretario Bocci sempre attento a questo territorio”.

ARTICOLI CORRELATI

Nuova Questura di Fermo, a Luciano Soricelli il compito di costituirla

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X