facebook twitter rss

Agevolare l’accesso in spiaggia
per i disabili,
la Lega nord presenta una Pdl

ANCONA - La prima firmataria, Marzia Malaigia: "Il fine della nostra proposta di legge è quello di garantire la piena applicazione delle già vigenti normative in materia, con particolare riguardo alle spiagge pubbliche"
Print Friendly, PDF & Email

Marzia Malaigia

“Oggi è stata depositata dal Gruppo Consiliare Lega Nord – prima firmataria Marzia Malaigia – un’importante proposta di legge regionale, volta a promuovere – fanno sapere i consiglieri regionali del Carroccio, Marzia Malaigia, Sandro Zaffiri e Luigi Zura Puntaroni – la piena integrazione delle persone con disabilità, che prevede interventi diretti ad eliminare o superare le barriere fisiche ed architettoniche.

Il Piano Demaniale Marittimo della Regione Marche prevede già l’obbligo di interventi sulle aree demaniali nel rispetto delle norme sull’accessibilità e visitabilità degli stabilimenti balneari da parte delle persone con impedita o ridotta capacità motoria e prevede in particolare, per quanto riguarda le spiagge pubbliche, che i Comuni garantiscano il servizio di pulizia dell’arenile e dei suoi accessi.
“Nel nostro quotidiano però questa questa importante parte della normativa è rimasta lettera morta”, così si esprime la prima firmataria, Marzia Malaigia, “è dunque dovere morale e giuridico delle nostre istituzioni provvedere nell’immediato a colmare questo vuoto, adoperandosi al fine di garantire un diritto fondamentale e sancito dall’articolo 3 della Costituzione”.

“La nostra proposta di legge specifica quindi l’obbligo per i Comuni costieri (singoli o associati) di prevedere, per tutto l’arco dell’anno, il libero e gratuito accesso per il raggiungimento della battigia, tramite percorso privo di barriere architettoniche, attrezzando anche le spiagge libere con idonei e accessibili servizi igienici ed adeguate discese a mare anche con l’ausilio di sedie “job”, che permettano alle persone con disabilità di arrivare al mare senza dover impattare nella sabbia con la carrozzina.”

“Il fine della nostra proposta di legge è quello di garantire la piena applicazione delle già vigenti normative in materia, con particolare riguardo alle spiagge pubbliche, affinché tutte le spiagge (non solo le spiagge insignite della Bandiera Blu), diventino a tutti gli effetti “spiagge accessibili” con effettiva possibilità di accesso al mare, aspetto quest’ultimo spesso trascurato.
Confido che tale proposta di legge venga presto discussa in Aula senza ulteriori ritardi, considerando che siamo già in piena stagione estiva” conclude la Malaigia.

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti