fbpx
facebook twitter rss

Musica “travolgente” per quartetto di corni e organo

SANT'ELPIDIO A MARE - Secondo appuntamento della 43.a Accademia Organistica Elpidiense con il “Giovanni Punto Horn Quartet” e l’organista Lorenzo Antinori
Print Friendly, PDF & Email

 

Sicuramente il concerto più originale del cartellone della 43.a stagione organistica elpidiense quello in programma venerdì 11 (ore 21.30) nella Basilica della Misericordia a Sant’Elpidio a Mare.

Viene riproposto per il secondo anno il concerto per quartetto di corni e organo, con il “Giovanni Punto Horn Quartet” (Giovanni D’Aprile, Marco Venturi, Marco Malaigia e Andrea Bracalente, quest’ultimo chiamato a sostituire Corrado M. Staglietti) e l’organista Lorenzo Antinori.

Composto da docenti di conservatorio e prime parti o solisti in orchestra italiane e estere, il Giovanni Punto Quartet ha predisposto un programma molto accattivante, un viaggio nella musica “fra sacro e profano” che porterà, in una rara e raffinata intesa con l’organo, ad ascoltare brani originali e arrangiamenti di C. Tyndare, J.S. Bach (la celebre fuda in do min.), G.P. Telemann (suite per 2 corni e organo), R. Wagner (il coro dei pellegrini da “Tannhauser”, W.A. Mozart (dal “Flauto Magico”) e G.F. Haendelk (la celebre “Water Musik”).

Da solista, Lorenzo Antinori, giovane ma già affermato organista marchigiano, attivo anche nella ricerca delle fonti musicali e nel recupero strumentale, presenterà brani di G.F. Haendel. G. Gabrieli, A. Marcello (il concerto in re min. trascritto da J.S. Bach).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X